Lo Spazio Disney LIVE #7: anteprima

Lo Spazio Disney LIVE #7: anteprima

Bentornati su Lo Spazio Disney!

Il prossimo martedì sera sarà trasmessa – a “reti unificate” sul canale Twitch e sulla pagina Facebook di Lo Spazio Bianco – la settima puntata di Lo Spazio Disney LIVE, la rubrica mensile di dirette streaming che si affianca a questo blog.

Ho pensato anche stavolta di pubblicare un post di anteprima per rivelare l’argomento di cui parlerò e l’ospite speciale che mi affiancherà per l’occasione.

Disney_Fantasy_anteprima_1L’appuntamento sarà intitolato “Disney fantasy”: si parlerà quindi di alcune delle più celebri saghe di stampo fantastico in cui i personaggi disneyani hanno recitato nel corso degli anni.
Si partirà ovviamente da un caposaldo imprescindibile come La Spada di Ghiaccio di Massimo De Vita, ma si toccheranno anche cicli meno popolari come Le Fantaleggende o la saga della Rocciafiamma, per arrivare infine al fenomeno di Wizards of Mickey cui verrà dedicata la seconda parte della puntata.

Come sempre, non sarò solo in questo cimento, e stavolta ad accompagnarmi non ci sarà un solo ospite ma addirittura due!
Avrò infatti al mio fianco Francesco di La soffitta di camera mia e Simone di Magro Disney: entrambi sono grandi appassionati di fantasy disneyano e conoscono molto bene anche Wizards of Mickey, saga nella quale io invece sono meno competente. Sarà quindi interessante chiacchierare con loro delle varie opere storiche e poi ascoltarli parlare di WoM 🙂

Dovreste conoscere bene già entrambi, considerando che ho negli scorsi mesi ho ripostato alcune live che ho fatto insieme a loro e a Fabio “Fisbio” (l’ultima in ordine di tempo fu l’epica intervista ad Alex Bertani).
La soffitta di camera mia è il canale YouTube di Francesco, sul quale ogni settimana pubblica video-recensioni di Topolino ma anche di altri periodici Disney e fumetti di altro genere; Magro Disney è una pagina Facebook nella quale il buon Simone condivide foto dei propri acquisti, carica video-interviste ad autori e in generale chiacchiera con i suoi fan per scambiarsi opinioni sul fumetto Disney.
Anche stavolta si tratta di gente che bazzica nella materia da tempo e che quindi ne sa: siete in buone mani 😉

Come già feci negli scorsi mesi, non voglio usare questo post solo per spammare l’appuntamento di martedì prossimo, ma mi piace dargli anche un po’ di “ciccia”.
Nello specifico, volevo parlare brevemente delle tante edizioni in cui è stata riproposta la saga della Spada di Ghiaccio dopo l’esordio a puntate su Topolino, analizzandone pregi e difetti.

Disney_Fantasy_anteprima_2La prima ristampa è stata nel 1989 all’interno del volumetto speciale Trilogia della Spada di Ghiaccio, indicato come supplemento a un numero del Mega Almanacco e riproposto nel 1993 come omaggio per gli abbonati a Topolino, senza la doratura in copertina della prima edizione. In questa seconda versione vennero aggiunte diverse pagine di extra, tra cui un lungo e approfondito articolo curato da Carlo Chendi.

Nel 2002 il vattelapesca Spade, paperi e magie raccolse nuovamente i tre capitoli della saga devitiana, insieme ad altre storie a tema fantasy e senza nessun contenuto editoriale a supporto.
Due anni dopo fu il turno del decimo numero de I Classici del Fumetto di Repubblica – Serie Oro, la collana antologica di allegati da edicola al celebre quotidiano: l’uscita fu dedicata appunto alla Spada di Ghiaccio, valorizzandola con un buon apparato introduttivo a firma di Luca Boschi (come d’abitudine per la collana) e raccogliendo per la prima volta, oltre alla trilogia iniziale, anche il capitolo aggiuntivo La bella addormentata nel cosmo. Rappresenta un’ottima soluzione per recuperare la saga e si dovrebbe trovare facilmente nel mercato dell’usato.

Disney_Fantasy_anteprima_3Nel giugno del 2011, il terzo albo della miniserie Disney Fantasy si occupò di raccogliere nuovamente in maniera completa i quattro episodi dell’epopea di Massimo De Vita: in questo caso l’edizione non conteneva altro, oltre alle storie (eccetto trascurabili one-pages della serie Ciccio Paladino che nulla avevano da spartire con il tema del volumetto).

L’edizione più raffinata e “goduriosa” è stata pubblicata nel 2014: edita dalla divisione Disney Libri per il circuito delle librerie di varia, il terzo tomo della cosiddetta Disney Golden Edition ospitò la saga della Spada di Ghiaccio nella completezza dei suoi quattro capitoli e in un formato decisamente ampio per altezza e larghezza che valorizzava i disegni, con una lussuosa copertina cartonata e con una ricca introduzione di Alessandro Sisti, a cui si aggiungeva il portfolio delle copertine originali.

Infine, anche l’attuale editore di materiale disneyano per il settore librario, vale a dire Giunti, ha dedicato un volume al ciclo fantasy di De Vita, con il primo numero di Le più belle storie Disney Special del 2016. Il formato tornava a essere quello più modesto da vattelapesca (quindi poco più alto di un “Topo“), ma la cartonatura e la bordatura delle pagine in oro tendeva comunque a sottolineare il valore del prodotto. Anche in questo caso, poi, era presente un’introduzione che, pur concisa, riusciva a fissare coerentemente i punti di interesse dell’opera.
È l’edizione che più facilmente potreste trovare in commercio ora come ora, sia nelle grandi librerie che online, e per quanto non sia la più prestigiosa è secondo me un ottimo modo per avere la saga nella propria collezione.

Disney_Fantasy_anteprima_5A margine, per dovere di cronaca si fa notare che le singole storie sono state ristampate negli anni anche “in solitaria”, staccate dalle altre. La prima in particolare era stata selezionata per il volume The Best of Topolino, ma è stata anche presentata da Panini in un cofanetto che la riproponeva in tre albi separati insieme alle action figures dei protagonisti. 
La seconda è stata ospitata in The Best of Pippo e la quarta sul vattelapesca Le storie del Paperevo, mentre le prime tre hanno tutte conosciuto una comparsa su I Grandi Classici Disney nel corso degli anni Novanta.
Naturalmente, il forte legame tra ciascuna storia della saga e l’alta qualità della stessa suggeriscono a chi dovesse recuperarla di orientarsi verso uno dei volumi che la raccolgono unitariamente.

Bene, non mi resta che rimandarvi quindi all’appuntamento di martedì sera, ore 21.00, con Lo Spazio Disney LIVE: sul canale Twitch e sulla pagina Facebook di Lo Spazio Bianco.