[CASE STUDY] Arrr!!! - pirati in crowdfunding

[CASE STUDY] Arrr!!! – pirati in crowdfunding

Arrr!!! è un gioco di carte seriamente comico, che si svolge nel mondo dei Pirati. La campagna Kickstarter si è conclusa il 18 ottobre 2016 ed è stata un grande successo, così come la presentazione a Lucca Comics & Games; a distanza di 3 anni, dopo diverse ristampe e un’espansione a tema Lovecraft, abbiamo intervistato il suo autore, Mauro Peroni, dopo averlo aiutato a impostare la strategia del suo fortunato crowdfunding!

“In un’ambientazione priva di umani, vestirai i panni di un pirata dalla dubbia moralità e navigherai alla conquista di fama e dobloni. Crea il tuo equipaggio e inizia a fare razzie di tesori, sfidare gli altri pirati o andar alla conquista dei Sette Mari!
Ma occhio… Durante la navigazione potresti avere molte sorprese: potresti incontrare degli zombie svogliati o doverti liberare delle piovre plananti. Puoi anche essere più veloce di loro, ma può sempre esserci un pinguino ninja che si aggira nell’ombra.
Quindi, meglio equipaggiarsi con un buon pappagallo portafortuna e prevenire ogni sventura!”

– Da dove nasce l’idea di ARRR!!!?
quando nel 2003 sono uscito dal cinema dopo aver visto il primo film della saga di Pirati dei Caraibi, sono rimasto folgorato. Per me è stato un film pieno di brio e divertimento e mi sono detto che avrei voluto creare qualcosa che trasmettesse le stesse emozioni. Idea che poi si è formalizzata in un gioco di carte, che però a causa di diverse vicissitudini ha avuto un parto davvero molto lungo!

– Come si è evoluto il progetto dal crowfdunding?
All’inizio io non avevo la più pallida idea di come fare. Ho dovuto chiedere consigli e pareri a molti e alla fine mi sono appoggiato a Officina Meningi per la consulenza. Cosa di cui sono contento perché senza i consigli di Valentino non so proprio come sarei riuscito ad uscire vivo da tutte le scartoffie necessarie

– Come mai avete scelto il crowdfunding?
All’inizio avevo in mente di portare il gioco a degli editori. Il gioco era già finito e playtestato, con tutte le grafiche e le illustrazioni pronte. Io pensavo che questo dettaglio sarebbe stato un punto di forza nelle trattative, ma mi sbagliavo. Alla fine per non gettare al vento tutto il lavoro fatto ho pensato che una campagna di crowdfunding sarebbe stata la cosa ideale.

– Com’è cambiata la vostra strategia dopo la consulenza?
Dopo la consulenza abbiamo investito in maniera più mirata e accorta, con un risparmio sulle spese preventivate. Cosa che ci ha permesso di investire anche in altre direzioni che prima non avevamo preso in considerazione.

– Quali sono i vostri attuali progetti in cantiere?
Ho qualche altro gioco che intendo realizzare, ma per ora è tutto in fase di progettazione. Tuttavia senza l’esperienza maturata con Arrr!!! non sarei mai stato in grado di affrontare nuovamente questa avventura.