Lo Spazio Bianco consiglia: novembre 2019

Lo Spazio Bianco consiglia: novembre 2019
Tornano i consigli de Lo Spazio Bianco per i fumetti da non perdere annunciati dai cataloghi mensili. Un aiuto per orientarsi nel grande mercato fumettistico odierno. Cinque suggerimenti principali e tanti altri più brevi nella forma, ma non per questo meno importanti.

Lo Spazio Bianco Consiglia è una rubrica che mensilmente vi segnala alcune delle migliori nuove uscite annunciate sui cataloghi dalle case editrici. Lo Spazio Bianco Consiglia non vuole essere una classifica di merito, ma darvi solo alcuni suggerimenti che si basano sulle nostre conoscenze e sul nostro amore verso il mondo del fumetto e i suoi autori. Comics, manga, seriali italiani, fumetto d’autore e qualsiasi altro tipo di fumetto sarà preso in esame per i consigli del mese. Questi sono i titoli che ho scelto per novembre 2019.

Prison Pit

Lo Spazio Bianco consiglia: novembre 2019_Lo Spazio Bianco consiglia

Finalmente arriva anche in Italia Prison Pit, il cult comic di Johnny Ryan. Il fantasy splatter di Ryan è uno dei più acclamati e significativi esempi di fumetto indipendente pubblicati negli ultimi anni e racconta le violente battaglie di un guerriero di una realtà alternativa dominata da creature mostruose. L’opera, che ha anche influenzato il fumettista italiano Spugna per la creazione del suo Rust Kingdom, verrà pubblicata da in un poderoso tomo omnibus di oltre settecento pagine.

Prison Pit
Johnny Ryan
, 2019
760 pagine, cartonato, bianco e nero – 45,00 €

Celestia

Lo Spazio Bianco consiglia: novembre 2019_Lo Spazio Bianco consiglia

Celestia è la versione di Venezia di un mondo parallelo. Città che è stata prima rifugio dalla invasione barbariche, poi centro culturale e commerciale e infine metà dell’ottuso turismo di massa. Ora il ponte che la collegava alla terraferma è crollato e Celestia è diventata un ghetto abitato da delinquenti, trafficanti vari e una comunità di giovani telepati.
Dora e Pierrot, i protagonisti di questa avventura, si spingeranno fino ai limiti della laguna per scoprire il nuovo mondo che la circonda. Una zona in piena metamorfosi, una società al contrario in cui i bambini si prendono cura dei pochi adulti superstiti dell’invasione, ancora rinchiusi nelle loro fortezze. Sarà proprio quest’ultima generazione a indicare le coordinate di un’umanità nuova, dalla forza incontenibile, ancora senza un nome. Torna finalmente , uno dei più conosciuti e ammirati fumettisti italiani, con un opera in due volumi, che attraverso un racconto “fanta filosofico” affronta temi di attualità ormai tristemente noti e presenti nella nostra quotidianità

Celestia Vol. 1 (di 2)
Manuele Fior
, 2019
144 pagine, brossurato, colori – 18,00 €

La nostra recensione

Passeggiando tra le calli di Celestia

 

Bad Gateway

Lo Spazio Bianco consiglia: novembre 2019_Lo Spazio Bianco consiglia

Tornano gli stralunati e tragicomici personaggi creati da in un volume che continua la pubblicazione delle loro avventure da parte di . In questo terzo libro le atmosfere assumono una nuova direzione, passando a toni più cupi e intimisti che riflettono la storia e il difficile momento che sta vivendo la strega Megg. Gufo se n’è andato di casa, abbandonando Megg e Mogg alle prese col loro rapporto di coppia in crisi. Megg, in preda alla disperazione e un sempre maggior utilizzo di droghe, riallaccia i contatti con la madre, cercando le radici dei propri traumi nei ricordi rimossi della sua infanzia. Un fumetto nato sul web e approdato al successo mondiale, entrato nella classifica dei best-seller del New York Times, tradotto in 13 lingue e premiato come Miglior serie al Festival internazionale di Angoulême nel 2018.

Bad Gateway
Simon Hanselmann
Coconino Press, 2019
176 pagine, brossurato, colori – 21,00 €

Negri gialli e altre creature immaginarie

Lo Spazio Bianco consiglia: novembre 2019_Lo Spazio Bianco consiglia

Arriva in Italia, grazie a , una delle graphic novel definite tra le più importanti del fumetto indipendente degli ultimi vent’anni. Il libro, vera e propria opera culto in Francia e che poi ha conquistato gli Stati Uniti, è stato paragonato dai critici a Maus di Art Spiegleman. Negri Gialli e altre creature immaginarie, attraverso le vicende di Claire, una donna bianca francese, e Alain, un immigrato del Benin arrivato nel paese illegalmente, affronta in modo esplicito la questione coloniale francese, la cosiddetta “Françafrique”. Yvan Alagbé, l’autore del libro,  squarcia in modo deciso ogni perbenismo ed esplora il razzismo senza cadere in una retorica scontata o superficiale. Il volume sarà presentato in anteprima a Lucca Comics & Games, mentre il suo autore sarà invece tra i protagonisti con una mostra durante il prossimo BilBOlBul.

Negri gialli e altre creature immaginarie
Yvan Alagbé
, 2019
128 pagine, cartonato, bianco e nero – 19,00€

Non mi posso lamentare

Lo Spazio Bianco consiglia: novembre 2019_Lo Spazio Bianco consiglia

Danilo ha iniziato a fumare da quando ha scoperto di essere malato terminale con pochi mesi di vita. Di nascosto dalla sua compagna Tanya, per non crearle altri problemi, visto che i due stanno aspettando un bambino. La più grande paura di Danilo è quella di non essere più presente quando la creatura nascerà e così, ogni giorno, il protagonista scappa dalla periferia dove vive, per rifugiarsi in città e scrivere lunghe lettere a questo bimbo, cercando di lasciare per lui la memoria del padre che non potrà essere. Torna Paolo Cattaneo con un libro che da luce alle persone invisibili che gravitano attorno a noi ogni giorni, la storia di un perfetto sconosciuto che cerca di capire, somatizzare, quello che gli sta capitando, in un opera di grande umanità, ma non retorica.

Non mi posso lamentare
Paolo Cattaneo
Rizzoli Lizard, 2019
240 pagine, brossurato, colori – 21,00 €

Consiglio anche…

COCONINO PRESS

  • Clyde Fans: Arriva finalmente anche in Italia la versione integrale del capolavoro di Seth, terminato in un arco temporale lungo vent’anni e che contiene anche l’ormai introvabile Il commesso viaggiatore, pubblicato proprio da Coconino Press ben sedici anni fa.

Lo Spazio Bianco consiglia: novembre 2019_Lo Spazio Bianco consiglia

ERIS EDIZIONI

  • Visa Transit: Nicolas De Crécy racconta di un viaggio senza meta nell’Europa dei muri e delle frontiere degli anni ’80, quando ancora il turismo low cost non esisteva e il mondo era diviso in due blocchi che sembrava dovessero durare per sempre.

PANINI COMICS

  • Samurai 8 – La storia di Hachimaru #1: in contemporanea con il Giappone arriva anche in Italia il nuovo manga di Masashi Kishimoto, creatore del cult Naruto. Protagonista il ragazzo malato Hachimaru che sogna di diventare un Cyber guerriero.
  • Leggi la nostra recensione

EDIZIONI STAR COMICS

  • The ghost in the shell: global neural network: il manga culto filtrato attraverso l’ottica del ventunesimo secolo da un super team di autori formato da Lorenzo Ceccotti (LRNZ), che ha realizzato la stupenda variant cover che potete ammirare qui sopra,  lo stesso Masamune Shirow e Max Gladstone, David Lopez, Alex de Campi, Giannis Milonogiannis, Genevieve Valentine, Brent Schoonover e Brenden Fletcher.

Lo Spazio Bianco consiglia: novembre 2019_Lo Spazio Bianco consiglia

SERGIO BONELLI EDITORE

  • Lo Sconosciuto. Le nuove avventure: Le luci dell’ovest: torna l’indimenticabile personaggio creato da Magnus in una serie di nuove avventure scritte da Daniele Brolli e disegnate da Davide Fabbri.
  • Attica: Il nuovo progetto fanta action in sei volumi di Giacomo Bevilacqua per Bonelli che ammicca al suo tanto amato mondo dei manga. Un gruppo di ragazzi all’assalto alla città elitaria di Attica.

SALDAPRESS

  • The Ghost Fleet: per trasportare i carichi più pericolosi serve qualcuno disposto a tutto. Qui entrano i protagonisti di The Ghost Fleet, la nuova GN di Donny Cates e Daniel Warren Johnson.

CANICOLA EDIZIONI

  • Lara: opera prima di Ida Cordaro che racchiude tutta la forza narrativa di un’urgenza dove la rappresentazione del piacere e del dolore si mescolano in una zona di confine, tra gioco e sottomissione. Un racconto insidioso sulla violenza sulle donne costruito con una semplicità che colpisce diretta la coscienza del lettore perché “un colpo è sempre un colpo quando ti raggiunge”.

    La nostra recensione

Lara: il silenzio di un dolore

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su