Lo Spazio Bianco consiglia: 20 fumetti per Lucca Comics and Games 2018

Lo Spazio Bianco consiglia: 20 fumetti per Lucca Comics and Games 2018
Tornano i consigli de Lo Spazio Bianco per i fumetti del non perdere questa volta in uno speciale dedicato a Lucca Comics and Games 2018. Venti suggerimenti, venti titoli per le opere che più ci hanno colpito e incuriosito.

Lo Spazio Bianco Consiglia è una rubrica che mensilmente vi segnala alcune delle migliori nuove uscite annunciate dalle case editrici. Lo Spazio Bianco Consiglia non vuole essere una classifica di merito, ma darvi solo alcuni suggerimenti che si basano sulle nostre conoscenze e sul nostro amore verso il mondo del fumetto e i suoi autori. Comics, manga, seriali italiani, fumetto d’autore e qualsiasi altro tipo di fumetto sarà preso in esame per i consigli del mese. Per il mese di Ottobre 2018  abbiamo deciso di dedicare una puntata speciale all’imminente manifestazione di Lucca Comics & Games 2018 e alle sue tante uscite. Ecco i 20 titoli scelti su cui fare un pensiero durante prestigiosa kermesse lucchese.

Boschi mai visti di ()

19_Lo Spazio Bianco consiglia

In occasione di Lucca 2018, Coconino Press piazza il colpo a sorpresa con Boschi mai visti, una raccolta di racconti inediti del grande Gianni Pacinotti in arte Gipi. Un Gianni giovane e arrabbiato racconta il suo percorso personale e artistico che lo ha accompagnato in questi trent’anni di carriera. Queste le sue belle parole per la presentazione del libro:

“Sono stato giovane.
Sono stato molto arrabbiato (a volte lo sono ancora).
E mi sono tormentato per cercare il disegno, il modo di raccontare.
Per trovare una voce che non fosse, se possibile, lo specchio di uno specchio di uno specchio di altri.
A Lucca esce questo libro per Coconino Press, si chiama “Boschi mai visti” ed è pieno di cose che nessuno ha visto mai, e che raccontano questo percorso.
Ci sono tante storie piene di sesso, di droga, di violenza.
Alcune, quando le ho riviste, mi hanno impressionato.
Ci sono tanti stili di disegno diversi.
E c’è, evidente, tutto il percorso fatto in quasi trent’anni di lavoro.
Se fossi un disegnatore giovane vorrei leggerlo e guardarlo. Per scoprire come vanno le cose quando senti che la tua strada è raccontare e fai a cazzotti con te stesso per riuscire a farlo.
Adesso giovane non lo sono più.
Ma queste storie sì.
Accidenti se lo sono. Maledette.”

Quando si fa buio di David Small ()

20_Lo Spazio Bianco consiglia

Russell Pruit è un timido tredicenne la cui vita è completamente sconvolta da una serie di sventure concatenate: il divorzio dei genitori, la madre che lo abbandona in balia del padre alcolizzato e il trasferimento in California dove il già difficile tentativo di integrazione è reso ancora più difficile dal suo carattere introverso, dal bullismo e da sadici torturatori di animali. Dopo il glaciale e terrificante Stitches, uno dei più spaventosi fumetti sulla malattia mentale, torna David Small con un’oscuro e inquietante romanzo di formazione fatto di pedalate solitarie e vagabondaggi alla ricerca del proprio futuro sullo sfondo di un’America triste e desolata

Berlin Vol. 3 di Jason Lutes (Coconino Press)

16-1_Lo Spazio Bianco consiglia

Con La città della luce, l’ultimo, atteso, volume si completa finalmente la trilogia di Berlin. Il complesso affresco storico sociale ambientato durante gli ultimi anni della repubblica di Weimar e prima dell’inizio del movimento Nazista, intessuto da Jason Lutes e che lo ha tenuto impegnato per oltre venta’anni giunge finalmente alla tanto attesa conclusione. Nato nel 1996, Berlin è stato originariamente serializzato a episodi, per poi essere raccolta in volumi dalla Fantagraphic. In Italia la Coconino press ha già pubblicato i primi due volumi: La città delle  pietre (2003) e La città di fumo (2008).

Ada di Barbara Baldi

13_Lo Spazio Bianco consiglia

Ada è la nuova opera di Barbara Baldi il cui precedente Lucenera, ottimamente accolto dal favore del pubblico e dalla critica, le è valso il premio come miglior disegnatrice ai Premi Micheluzzi e al Premio Gran Guinigi 2018. Ada, la nuova affascinante figura femminile creata dalla Baldi, è una ragazza attirata dalla pittura per la quale ha sempre dimostrato un talento innato, ma il padre è una persona rozza e ignorante che disprezza qualsiasi tipo di forma di arte. Una sorta di seguito spirituale di Lucenera, dove ancora una volta l’amore per l’arte diventa sinonimo di redenzione e rivincita.

4 vecchi di merda di  e Simone Angelini (Coconino Press)

15_Lo Spazio Bianco consiglia

Anno 2029: l’anziano Colt, ex chitarrista della banda punk i Quattro pezzi di merda, scappa dall’ospizio per iniziare un lungo e pericoloso viaggio alla ricerca dei suoi vecchi compagni per riformare la band.
Dopo avere creato il cult comic Anubi e aver raccontato le avventure di Malloy, gabelliere spaziale, l’ormai consolidato team formato da Taddei e Angelini torna con un’avventura grottesca, surreale e ricca di umorismo sboccato.

Materia Degenere di Galli, Bellomi, Rossi, Muci, Pagliani, Signorelli (Edizioni Diabolo)

12_Lo Spazio Bianco consiglia

Materia Degenere è un antologia ideata e curata dal fumettista Marco Galli, che ha chiamato cinque giovani autrici per raccontare le altrettante storie che compongono il volume: Roberta Joe Muci, Josephine Yole Signorelli, Elena Pagliani, Federica BellomiMonica Rossi. Protagonista dell’episodio della Pagliani è Brodowsky, personaggio già visto nell’albo allegato in prevendita con Epos sempre di Marco Galli e edito dal Progetto Stigma. I restanti quattro episodi contengono altri personaggi creati da Galli, ma interpretati  e gestiti secondi la visione personale e unica delle cinque talentuose fumettiste.

Zlatan di Paolo Castaldi ()

18-1_Lo Spazio Bianco consiglia

La vita del grande campione Zlatan Ibrahimovic in un opera, realizzata da Paolo Castaldi, che coniuga le migliori qualità del graphic novel e del graphic journalism. L’autore porta su carta gli anni giovanili del fuoriclasse ribelle in un viaggio che ci mostra il giovane Ibra in cerca del riscatto personale da una vita difficile passata fra i campetti del quartiere di Rosengård, nel quale abitava  insieme ad un padre chiuso e ancora scosso dalle ombre della guerra in Jugoslavia, dove tutti lo chiamavano semplicemente come Zlatan. Seconda opera a sfondo calcistico per Castaldi dopo quella dedicata a Diego Armando Maradona pubblicata da Becco Giallo.

Slasher di Charles Forsman (001 edizioni)

11_Lo Spazio Bianco consiglia

Christine, oppressa dalla routine quotidiana e dalla depressione portata da un lutto in famiglia, conosce in un chat di incontri online Joshua, un ragazzo malato che sembra vivere segregato in casa dalla madre. Torna Charles Forman, autore che ha acquisito fama mondiale grazie alla trasposizione del suo precedente fumetto (The End of the Fuckin World) in una serie televisiva di successo targata Netflix,  con un altro racconto sulla morbosità che la provincia suburbana americana nasconde. Opera spietata e spiazzante solo per stomaci forti.

Tramezzino di Paolo Bacilieri (Canicola Edizioni)

17-1_Lo Spazio Bianco consiglia

Tramezzino, il nuovo lavoro di Paolo Bacilieri, è una breve ma intensa storia d’amore tra due ragazzi ambientata a Milano. L’incontro tra i due protagonisti Skilla, una giovane studentessa di design, e Dado, figlio borghese della “Milano bene”, si svolge sullo sfondo delle stupende opere archittenoniche della metropoli lombarda, realizzate da Luigi Caccia Dominioni, Giò Ponti e tanti altri. Il fumetto è pubblicato da Canicola Edizioni nella collana di grande formato Sudaca, che permette di ammirare le splendide illustrazione realizzate da Bacilieri, vero è proprio atto d’amore per una citta a lui cara.

Barbara di ()

10_Lo Spazio Bianco consiglia

da vita ad una nuova iniziativa legata alla leggenda del manga: Osamu Tezuka. Si tratta della Osamushi Collection che oltre a ristampare i più grandi classici del maestro (si inizia con I tre Adolf), porta in Italia tutti gli inediti di Tezuka come IL o Barbara. E’ proprio quest’ultimo il titolo scelto per i nostri suggerimenti, una delle opere più audaci, mature e sensuali dell’autore. Nel volume conosciamo lo scrittore Yosuke Mikura che nasconde agli altri la sua natura depravata e dedita alle più ardite perversioni sessuali. Sarà l’incontro con la bella senzatetto Barbara a farlo sprofondare definitivamente in un mondo di degenerazioni che metteranno a dura prova la sua già labile sanità mentale.

L’incanto del parcheggio multipiano di (Oblomov Edizioni)

14_Lo Spazio Bianco consiglia

Un giovane immigrato viene ucciso, ma il suo spirito rimane intrappolato nel luogo in cui è stato assassinato. E’ attraverso il suo sguardo che  diventiamo così spettatori di un lungo flashback che ci porta a conoscere i suoi aguzzini e i motivi che hanno portato all’atto vile ed estremo.
Torna Marino Neri, autore dello stupendo Cosmo, con un racconto teso e serrato che esamina un paese sempre più preda delle proprie contradizioni e di un odio razziale sempre più radicato e pericoloso.

La Galaverna di (oo1 edizioni)

44696008_327846271364822_2985612508263350272_n_Lo Spazio Bianco consiglia

 

“In un villaggio alle pendici delle Alpi è notte e cade la neve. Margherita, giovane cresciuta dalle suore, attraversa il bosco con un’ascia in mano, per salvare il proprio bambino. In una radura, Valeriana, Gramigna e Domenica – orfane e figlie di profughi come Margherita – sono intente nella preparazione di un misterioso rito magico. Attorno a loro prende forma una storia di donne escluse che lottano contro il destino”

Amore e follia nel nuovo fumetto di Marco Corona, uno dei più grandi fumettisti italiani contemporanei, ambientato in un piccolo paese di montagna dove il Cristianesimo convive con le credenze pagane. Sono serviti dieci anni di lavoro per completare il libro. La galaverna è il sottile, fragile strato di nebbia congelata che ricopre le cose quando fa molto freddo.

Negativa di ()

8_Lo Spazio Bianco consiglia

Torna Alessandro Baronciani dopo il successo di Come svanire completamente, con una storia drammatica e introspettiva ambientata nel mondo della moda. Quanto della nostra personalità sacrifichiamo per piacere ed essere accettati dagli altri? Quanto in là può spingersi Stella, la protagonista del libro, prima di crollare sotto il peso del giudizio altrui?
Il libro contiene eleganti inserti cartotecnici che si dispiegano davanti al lettore in modo simile a quelli utilizzati in Le ragazze nello studio di Munari, altra grande opera di Baronciani.

Skull di Marco Nucci e Giovanni Nardone ()

7-2_Lo Spazio Bianco consiglia

Il 14 dicembre del 2012 il ventenne Adam Lanza, armato di due pistole e di un fucile automatico, faceva il suo ingresso alla Sandy Hook School, dando inizio al massacro che costò la vita a ventisette bambini. Skull, scritto da Marco Nucci e disegnato da Giovanni Nardone, riprende il tremendo fatto di cronaca per ricordarci anche la figura di Victoria Soto, coraggiosa insegnante che salvò tanti altri giovani nascondendoli negli armadietti della scuola elementare. Una graphic novel che possiede un incedere onirico e che lascia molto all’interpretazione del lettore, forse per smorzare la ferocia di un atto di violenza inaudita e inspiegabile.

Chanbara – Il Lampo e il Tuono di Roberto Recchioni e ()

3-3_Lo Spazio Bianco consiglia

Ichi, lo spadaccino cieco, questa volta deve affrontare il letale Ryu Murasaki, il Lampo, il Diavolo Bianco, feroce e spietato Ronin che semina morte nel Giappone Feudale del XVII secolo. Ichi, riunitosi con Tetsuo e Jun, parte alla ricerca del guerriero Daisuke Nagata, il Tuono, forse l’unica speranza di vittoria contro il Diavolo Bianco. Roberto Recchioni crea la sua versione giapponese dei Tre Moschettieri (e poi quattro) nel terzo volume della saga, western samurai ricco di rimandi e citazioni, caratterizzato da una narrazione sintetica e sincopata e dialoghi brillanti, che alternano con efficacia momenti di grande pathos e violenza a spunti quasi comici. Ai disegni troviamo il solito e sempre più bravo Andrea Accardi, entrato ormai in simbiosi creativa con lo sceneggiatore romano, autore MAI più da paragonare, ma da citare come punto di riferimento. Stile, tratto, delineato da un’eleganza e una raffinatezza assoluta, si fondono con una costruzione della tavole fluida e dinamica per dare vita a illustrazioni che sprigionano potenza e sensualità. Il volume meglio disegnato dell’anno, forse non solo in Italia.

I Sopravvissuti di Hurricane ()

1-5_Lo Spazio Bianco consiglia

Eris Edizioni, sempre attenta alle produzioni italiane, raccoglie in volume l’intera saga de I Sopravvissuti, uno sguardo impietoso e caustico della triste Italia odierna raccontato attraverso suoi apocalittici, disperati, protagonisti. Una satira potente e pungente,  filtrata dalla visione unica di Hurricane, autore di punta dell’underground italiano degli ultimi anni. Hurricane ha collaborato con riviste prestigiosi quali Frigidaire, il Male e Linus, di cui è anche stato redattore e su cui è apparsa per la prima volta l’epopea de I Sopravvissuti. La nuova edizione in volume contiene pagine inedite e nuove storie.

Il bambino di Dio (Dynit Manga)

5-3_Lo Spazio Bianco consiglia

continua la sua coraggiosa politica di pubblicazione di quelle opere provenienti dal Giappone alternative e di difficile collocazione. Caratteristiche che definiscono alla perfezione Il bambino di Dio, opera culto dei fratelli  Nishioka, voci di spicco del manga underground. Il loro tratto etereo e surreale ci racconta la nascita e la formazione di uno psicopatico, dalle crudeltà giovanili fino all’escalation di nefandezze che lo conducono al suo destino finale, ossia diventare un folle e spietato serial killer. Volume per stomaci forti dai toni esasperati e violenti. Da non perdere.

Instantly Elsewhere di Loreno Palloni e (Shockdom)

4-3_Lo Spazio Bianco consiglia

Lo scrittore Owen Theobart è custode di un terribile segreto: non può mai smettere di scrivere perché tutto quello che non mette su carta si avvera nella realtà. Quando però la sua famiglia è messa in pericolo dalle sue stesse creazioni, Owen decide di combatterle direttamente mettendo in discussione se stesso e tutto ciò che gli è più caro. Instantly Elsewhere, scritto da e disegnato da , nasce inizialmente come progetto in crowdfunding senza riuscire a raggiungere la cifra necessaria alla pubblicazione. Un plauso va quindi alla che ha deciso di ospitare nel suo catalogo un opera originale e visionaria, che sembra nascere dalla mente di Kurt Vonnegut, ma realizzata da due dei più geniali autori della scena fumettistica italiana.

Sabrina di Nick Drnaso (Coconino Press)

2-7_Lo Spazio Bianco consiglia

Sabrina è sparita e nessun riesce più a trovarla. Dove è finita la ragazza? La risposta è nascosta su una videocassetta spedita a diverse emittenti televisive che faranno diventare il misterioso video virale. Dopo Beverly, vincitore del LA Times Book Prize e del premio rivelazione ad Angouleme 2018 e pubblicato sempre da , torna Nick Drnaso, uno degli autori più importanti della scena autoriale americana, con un romanzo grafico dolorosamente attuale, già acclamato come una delle storie più emozionanti e commoventi degli ultimi anni, che ci parla di paranoia, omicidi, fake news e  disinformazione mainstream. Sabrina, pubblicato in America da Drawn & Quarterly, è il primo fumetto della storia a entrare tra i finalisti del Man Booker Prize, il più importante premio letterario britannico, che vedremo presto in Italia sempre grazie a Coconino Press.

Helter Skelter di Kyoko Okazaki (Dynit Manga)

6-2_Lo Spazio Bianco consiglia

Ennesimo plauso alla divisione manga della Dynit che sta portando nella nostra penisola alcuni dei titoli più controversi e sperimentali che lo sconfinato mercato del fumetto nipponico propone. Dopo Il bambino di Dio, opera cult del manga underground, sopra segnalato, arriva finalmente anche in Italia il capolavoro di Kioko Okazaki. Ririko è una modella dal corpo stupendo  e invidiata da tutti, ma in realtà la sua perfezione è frutto di numerosi interventi di chirurgia estetica. Gli effetti collaterali e la concorrenza sempre più agguerrita la spingono lentamente verso al pazzia. Helter Skelter ha vinto il gran premio del Japan Media Art Festival e il prestigioso Award.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su