Leviathan #2 di Michele Dattoli e Salvatore Pastore: un estratto

Leviathan #2 di Michele Dattoli e Salvatore Pastore: un estratto
L’Inferno è per i dannati, ma può diventare anche dei dannati se i peggiori si ribellano a Satana. Le prime sei tavole di Leviathan #2, di Michele Dattoli e Salvatore Pastore.

L’errore più grande che il diavolo abbia mai commesso è stato quello di credere di poter mettere tutti i peggiori esponenti del genere umano nello stesso posto e pensare di riuscire a mantenere l’ordine. L’Inferno è per i dannati, ma può diventare anche dei dannati se i peggiori si ribellano a Satana; perché d’altronde chi è questi se non uno dei tanti dittatori che popolano quel mondo?
Leviathan è la storia di una rivolta, ma anche la storia de suoi attori, sia di quelli principali che di quelli secondari, con le loro miserie, i loro peccati e la loro insopportabile autocommiserazione.
Qui non ci sono eroi, ma solo dannati e demoni, tutti con una storia da raccontare.

Di Michele Dattoli Salvatore Pastore, ecco un breve estratto dal secondo volume di Leviathan, edito dalla Eretica Edizioni.

 

Michele Dattoli nasce a Roma il 17 agosto del 1986, si laurea in Scienze politiche all’Università degli Studi di Roma Tre nel 2014 e nel 2016 pubblica il suo primo romanzo, Il mestiere di Santo, per Aracne Editrice.

Salvatore Pastore nasce a Nocera Inferiore (SA) il 18 marzo del 1988, ottiene il Diploma di Laurea in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo all’Accademia di Belle Arti di Napoli nel 2014. Nel 2013 e nel 2015 pubblica 2 racconti per la collana I mondi del Fantasy per Limana Umanìta Edizioni.

Eretica Edizioni: www.ereticaedizioni.it

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su