Leo Ortolani presenta “Cinzia” alla Libreria Antigone di Milano

Leo Ortolani presenta “Cinzia” alla Libreria Antigone di Milano
Il decimo appuntamento della rassegna di incontri con autrici e autori di storie queer, a cura di Massimo Basili, si terrà sabato 23 febbraio alle ore 18.00 a Milano, via Antonio Kramer 20.

Comunicato stampa

Per il suo decimo appuntamento, Fumetti Fuori! presenterà il romanzo a fumetti «Cinzia» insieme al suo autore . Nel suo ultimo libro per Bao Publishing il creatore di Rat-Man
svela retroscena familiari, lavorativi e amorosi della transessuale platinata più famosa dei fumetti in una riflessione spassosa, rispettosa e struggente sulla fatica di realizzarsi.

«Quando mi guardano, io lo so cosa vedono: una macchia scura sul vestito pulito della loro realtà. Ma va bene così, perché una macchia si vede più distintamente».

L’incontro si terrà sabato 23 febbraio alle 18.00 presso la Libreria Antigone di Milano; parteciperà anche l’attivista trans Nathan Bonnì.

Che cos’è Fumetti Fuori!
Ideato e curato da Massimo Basili, il progetto Fumetti Fuori! nasce nel 2017 per dare voce ad autrici e autori di storie queer e creare un momento di confronto sul fumetto LGBT+.
Attraverso incontri e tavole rotonde, Fumetti Fuori! è un’occasione per scoprire e valorizzare un panorama editoriale sempre più ricco di produzioni coraggiose e innovative: dalla pubblicazione indipendente al romanzo a fumetti da libreria, all’albo popolare da edicola.

Leo Ortolani è uno dei più importanti fumettisti italiani. Nel 1989 sulla rivista Comic Art pubblica quello che diventerà il suo personaggio più celebre, Rat-Man, prima in autoproduzione e
poi in una testata da edicola a partire dal 1997, «Rat-Man Collection». Il trimestrale Panini Comics uscirà fino al settembre del 2017. Tra le molte altre sue serie ricordiamo «Venerdì 12»,
«Cinemah presenta – Il buio in sala», «Oh! Il libro delle meraviglie», la serie parodistica «Misterius» e, in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana, «C’è spazio per tutti».

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su