La leggenda delle Nubi Scarlatte, tra Francia e Giappone

La leggenda delle Nubi Scarlatte, tra Francia e Giappone
Riproposta in un unico volume "La leggenda delle Nubi Scarlatte" una feroce e spettacolare fiaba giapponese scritta e disegnata da Saverio Tenuta.

Saverio Tenuta è un fumettista e un illustratore che ha fatto proprio il concetto di cosmopolita. Ha realizzato infatti lavori per quattro differenti mercati del fumetto: l’Italia, l’America, la Francia e il Giappone, lavorando su una combinazione di elementi che arrivano da tutte queste realtà.

La leggenda delle Nubi Scarlatte, tra Francia e GiapponeUn ottimo esempio è proprio La leggenda delle Nubi Scarlatte, che ripropone in versione “L’integrale”, con un volume unico brossurato che sarà il primo di una serie: l’editore romano ha infatti annunciato altri due integrali, che raccoglieranno le serie ambientate nello stesso universo narrativo, uno ad opera nuovamente del solo Tenuta, La Maschera di Fudo, e una in collaborazione con altri autori, Izuna. La serie principale era già stata proposta in Italia in due volumi cartonati per Comma 22.

La Leggenda delle Nubi Scarlatte è un fumetto prodotto per il mercato francese, pubblicato da Les Humanoides Associés, e il formato, l’impostazione narrativa e quella delle tavole rispettano questi canoni. Si tratta di una composizione che prevede numerose vignette per tavola, praticamente nessuna splash page e passaggi che prevedono molto testo.

Il tratto di Tenuta è pittorico, molto fisico e tridimensionale, con una gamma cromatica dal peso specifico importante nella costruzione di senso delle vignette, uno stile con un sapore tipico di molti illustratori al lavoro sulla rivista americana Heavy Metal, non a caso rivista su cui lo stesso Tenuta ha lavorato.
Il racconto portato avanti dal fumetto, per temi, ambientazione e gusto filosofico è invece calato nel pieno del sapore giapponese. Ecco come quest’opera manifesta buona parte della già citata natura cosmopolita di Tenuta.

La leggenda delle Nubi Scarlatte, tra Francia e GiapponeLa serie di quattro albi francesi qui raccolta è un racconto ambientato in un fittizio giappone feudale immerso nella neve, un regno dove la ricostruzione storica si mescola ad una realtà alternativa fantastica, costituita dalla combinazione di alcuni miti nipponici. Meiki, una giovane marionettista del bunraku, si innamora di Raidu, samurai mutilato – ha perso un braccio e un occhio – e privo di memoria. Le loro due esistenze manifestano una connessione che va ben oltre il sentimento e che li legano alla folle Shogun Fujiwara, al suo guerriero dai tre occhi Fudo e al destino degli Izuna, mistici lupi protettori della foresta.

La parola “leggenda”, contenuta nel titolo del fumetto, assume un valore ben poco casuale: si tratta di mitologia ed eroismo raccontati con poesia, lirismo, epica ‒ per una storia articolata e viscerale in cui i sapori orientali vanno ben oltre la semplice ambientazione e l’ispirazione dei personaggi, affondando profondamente nella poetica e nelle peculiari mitologie e filosofie giapponesi.

Di pari passo il lavoro grafico, che alterna scene di grande dinamismo, estremamente dettagliate senza mai essere confuse, a sequenze estremamente poetiche e simboliche. Il fumetto è ben lungi dall’essere monocromatico, ma due sono i colori dominanti, il bianco e il rosso, che rappresentano anche uno specchio dei diversi dualismi contenuti nella storia e il cui ruolo è dirompente nella costruzione di emozioni, sentimenti e atmosfere sulle tavole.

Un volume che soddisferà sia gli appassionati di cultura nipponica che gli amanti del buon fumetto e tutti coloro che, semplicemente, amano una storia ben raccontata, andando oltre le canoniche etichette geografiche che spesso finiscono per vincolare l’orientamento dei lettori.

Abbiamo parlato di:
La leggenda delle Nubi Scarlatte – L’integrale
Saverio Tenuta
Magic Press, 2017
208 pagine, brossurato, colore – 22,00 €
ISBN: 9788869132902

2 Commenti

2 Comments

  1. Selena

    8 novembre 2017 a 18:31

    Finalmente un articolo come si deve! Tutto ciò che mi serviva sapere l’ho trovato in pochi paragrafi ben redatti, ottimo, grazie Paolo Ferrara per aver risposto a tutte le domande che avevo da porgere senza che tu potessi conoscerle.. Ora non mi resta che leggere quest’opera che ho “scovato” nello stand Mondadori del Lucca Comics! Possibile che non mettano in risalto queste opere, mi chiedo?

    • la redazione

      la redazione

      9 novembre 2017 a 11:39

      Grazie anche a nome dell’autore della recensione.
      Il problema probabilmente risiede nella quantità di nuove uscite che ogni mese finiscono per nascondere quelle precedenti. Oggi più che mai un editore deve investire nella comunicazione (verso i siti di settore come pure verso i lettori direttamente), altrimenti tanti volumi finiscono per passare inosservati o quasi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio