Forse l’amore (Vecchini, Sualzo)

Forse l’amore (Vecchini, Sualzo)
Grazie alla convincente poetica dei due autori, l'ultima opera della coppia Vecchini&Sualzo parla di amore e fa innamorare.

3987217998_BreVisioni

Forse l’amore, quello vero, nasce quando meno te l’aspetti. Sicuramente l’amore, quello vero, nasce la prima volta fra i banchi di scuola. Ancor più sicuramente l’amore, quello vero, Antonio Vincenti (in arte ) e lo mettono e lo esprimono in ognuna delle pagine che compongono insieme. In Forse l’amore, la loro ultima fatica edita per la collana Mirari di , gli autori accompagnano con la consueta sensibilità due giovani protagonisti ad accorgersi di come a volte l’amore sia proprio lì dove guardi di sfuggita tutti i giorni.

Perché non è assolutamente facile definire l’amore: può assumere forme diversissime a seconda delle persone e delle situazioni. E gli autori ben dimostrano di saperlo.
Forse l’amore di questa storia è un piccolo ricordo, la memoria di un tempo passato che Silvia con le parole e Antonio con i disegni hanno deciso di mettere su carta. Sicuramente, è universale nella narrazione di un tema che nel difficile periodo dell’adolescenza accomuna e interessa tutti.

Tinte pastello per la coloritura, i versi arguti ed efficaci di Vecchini per i testi, i visi puliti e rotondi di Sualzo per la grafica: Forse l’amore rappresenta la naturale prosecuzione e ampiamento del loro personalissimo genere di graphic poetry, dedicandolo a una fascia d’età che, altrettanto delicata, di poesia ha sicuramente bisogno.

Abbiamo parlato di:
Forse l’amore
Silvia Vecchini, Sualzo
Tunuè, maggio 2017
48 pagine, cartonato, colori – 14,90 €
ISBN: 9788867902224

Schermata-2017-05-21-alle-10.37.58_BreVisioni
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su