La rinascita di Batman, il traguardo di New Mutants

La rinascita di Batman, il traguardo di New Mutants
In questa puntata, ancora riflettori puntati su The Batman e l'attesa pellicola sui mutanti Marvel.

Come abbiamo scritto nella precedente puntata di Nuvole di Celluloide, il primo trailer di The Batman ci ha presentato una nuova versione non solo dell’eroe di Gotham City e del suo avversario principale ma anche e soprattutto di un genere, quello dei film di supereroi, che affronta con questa pellicola una nuova fase.

Come hanno evidenziato in questi giorni numerosi analisti USA, il trailer ha messo in luce due particolarità ben distinte riguardo il lavoro che il regista , e la Warner Bros., stanno compiendo sul personaggio DC Comics sia per quanto riguarda le atmosfere, sia per quanto concerne il modo in cui si sta veicolando a livello promozionale la pellicola. Scott Mendelson su Forbes ha difatti ricordato come il trailer che abbiamo visto pochi giorni fa sia quello di un thriller piuttosto che di un blockbuster estivo tutto azione ed esplosioni, che si differenzia moltisismo se messo a paragone, ad esempio, con quello di Wonder Woman 1984, diffuso al DC FanDome poche ore prima.

È affascinante, in termini di quanto siamo diventati sopraffatti da questi spettacoli cinematografici ad alto budget un tempo rari, che Batman sembri eccitante proprio per quello che non è. È un film di Batman che viene esplicitamente venduto non come il più grande film dell’anno o addirittura della stagione post-estate/pre-natalizia. Lo si sta vendendo come un thriller su un serial killer che vede protagonisti Batman e il suo cast di supporto, che è sia un ottimo esempio di approccio ai ilm di supereroi come genere sia un’evoluzione una volta impensabile per un personaggio che una volta veniva definito un campione d’incassi del genere blockbuster.

Questa evoluzione è ancora più interessante se si pensa anche al fatto che, ancora una volta, un trailer che presenta una nuova rinascita del personaggio non sia visto come qualcosa di ripetitivo da parte dello spettatore, ma bensì come l’ennesima dimostrazione che Batman ha ancora moltissimo da dire in quanto a storie e caratterizzazione dei personaggi, dimostrandosi capace di dettare una via nuova per il genere dei film sui supereroi.

The Batman, che dovrebbe iniziare di nuovo la produzione a settembre, non solo cerca di soddisfare le aspettative ma alza il livello del personaggio e del suo mondo – ha scritto Graeme McMillain su The Hollywood ReporterReeves ha detto che crede che il potere ultimo di Batman sia quello di resistere e di sopportare.
Indipendentemente da quanti adattamenti abbiamo visto del personaggio, non importa quante esplorazioni ci siano state di un ragazzo che ha perso i suoi genitori… c’è sempre modo perché un film di Batman regali la sensazione di vedere il personaggio in un modo completamente nuovo per la prima volta.

batmanpattinson1

Mentre leggerete queste righe New Mutants sarà già sbarcato nelle sale americane e in procinto di uscire in quelle italiane, dopo una lunga attesa fatta di rinvii ed eventi inaspettati come l’attuale pandemia di Covid-19.
Dall’annuncio che la pellicola sarebbe uscita definitivamente nei cinema, Disney e 20th Century Studios hanno portato avanti una campagna promozionale prettamente online, sfruttando molto bene anche il panel virtuale del San Diego Comic-Con, evento quest’anno per niente riuscito e fortemente oscurato dal DC FanDome della Warner.

Le pagine twitter e facebook di New Mutants hanno visto un aumento considerevole dei propri follower, e iniziative che hanno visto in prima linea le star della pellicola, con alcune brevi video in cui Charlie Heaton, Maisie Williams, Anya Tyalor-Joy, Henry Zaga e Blu Hunt rispondevano a domande riguardanti alcune fobie, cercando di scoprire se queste fossero reali o inventate, e collegando il tutto alle atmosfere della pellicola diretta da .
Inoltre, per spingere il pubblico a vedere il film, 20th Century Studios ha promosso una partnership con alcuni Drive-In, tornati fortemente in auge durante l’attuale pandemia. Una delle collaborazioni principali è con il Rose Bowl Stadium di Pasadena (California), dove il lungometraggio Marvel sarà programmato fino al 13 settembre.

EgTqTOIU4AUvW8x

Warner Bros. Animation e Cartoon Network

Sam Register, attuale presidente di Warner Bros.Animation, è stato promosso nei giorni scorsi presidente di Warner Bros.Animation e Cartoon Network Studios.
Register guiderà entrambi gli studi di animazione come entità uniche e separate, mentre Rob Sorcher, che in precedenza era stato a capo di Cartoon Network Studios, è stato trasferito a seguito di un accordo di produzione globale con Warner Bros.Television Group, dove creerà sia proprietà animate che live-action.
Nel quadro della riorganizzazione dell’azienda, Amy Friedman è stata nominata responsbaile della programmazione per Cartoon Network.

samregister

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su