La potenza di Black Adam, la simpatia di Ms. Marvel

La potenza di Black Adam, la simpatia di Ms. Marvel
In questa puntata, una analisi del trailer di "Black Adam" e del primo episodio di "Ms. Marvel". Inoltre, la promozione di "I Am Groot".

Black Adam

La diffusione del primo trailer ufficiale di Black Adam ha aperto la campagna promozionale di New Line e Warner Bros. Discovery per il film basato sull’anti-eroe interpretato da Dwayne Johnson, la cui impostazione è già stata ampiamente suggerita nel filmato diffuso. Warner e New Line, infatti, hanno deciso di costruire il primo trailer su atmosfere fortemente action, scommettendo in primis sull’attore protagonista, il cui star power non ha alcun bisogno di introduzioni complicate.
Come ha scritto Scott Mendelson su Forbes, ha una star del cinema d’azione più famosa del supereroe che interpreta, e questo è l’elemento principale su cui le due major punteranno nei quattro mesi di campagna promozionale prima dell’uscita nelle sale.
Il filmato, proprio per il fatto che la figura di Johnson è immediatamente riconoscibile dal pubblico, e quindi di per sè già un forte magnete per attirare l’attenzione di chi non conosce il personaggio di , significa un giusto rilassamento e il bisogno di un trailer introduttivo più avanti e a ridosso dell’uscita, probabilmente nel mese di agosto.
In quella occasione, avremo modo di capire in maniera più approfondita la presenza della nel film, che dai primi dettagli suggeriti sembra essere una sorta di guardiano dell’anti-eroe DC Comics, soprattutto per quanto riguarda il Doctor Fate (Pierce Brosnan), mentre rimane del tutto accennata quella del personaggio di Sarah Shahi, che secondo indiscrezioni dovrebbe interpretare il ruolo di Isis, figura chiave fondamentale nell’evoluzione di Adam.
Altro elemento interessante che, comunque, viene anch’esso brevemente accennato nel trailer, è il dualismo di Black Adam, personaggio nei fumetti perennemente in bilico tra bene e male, un fattore questo che avevamo analizzato qualche tempo fa, e che il filmato evidenzia perlomeno in due occasioni. Il fatto che Adam uccida viene immediatamente evidenziato, come a volere subito esplicitare chiaramente la posizione del personaggio nei confronti di chiunque abbia davanti, e quindi mettendo subito dei paletti comportamentali anche verso il pubblico che non ne conosce il background fumettistico. Sarà interessante vedere però l’evoluzione che l’anti-eroe subirà nel film, e soprattutto i collegamenti futuri che questi avrà o meno con il franchise di Shazam, il cui sequel è previsto nelle sale appena due mesi dopo questo progetto.

blackadam1

MS. Marvel

Il primo episodio di ha riportato, dopo le ultime settimane dominate dalla follia di , una densa luce fatta di sano intrattenimento, simpatia e donando al pubblico uno dei migliori esordi di un personaggio nel Marvel Cinematic Universe, dopo quello di Kate Bishop (Hailee Steinfeld) in Hawkeye.
La Kamala Khan interpretata da Iman Vellani è infatti l’ennesimo esempio di un casting perfetto, a cui si aggiunge una scrittura divertente e una comparto visivo decisamente non indifferente da parte dei registi, capaci di fornire alla serie un proprio tocco personale, che si differenzia totalmente da quello che abbiamo visto ultimamente su +.
La scelta infatti di aggiungere sequenze animate non solo all’inizio dell’episodio di debutto, ma anche durante il medesimo per accentuare i pensieri e l’immaginazione in cui vive questa ragazza è uno degli ingredienti vincenti e capace di creare una forte empatia tra il pubblico e la protagonista, connotata inoltre da una forte simpatia ma anche da una incredibile energia.
Questi fattori sono molto importanti per uno show che ha forti e importanti connessioni con il prossimo film di Captain Marvel, e a differenza del recente con , di cui avevamo sottolineato una atmosfera decisamente troppo standalone rispetto al resto del MCU, siamo tornati a respirare quelle sensazioni che riflettono qualcosa di più grande e coeso che nelle ultime settimane erano come state messe da parte, stipate in un angolo.

ms.marvel2

I Am Groot

In occasione del lancio di I Am Groot, una serie di cortometraggi originali in arrivo sulla piattaforma +, Wonderful® Pistachios ha lanciato negli USA, in partnership con i Marvel Studios, la campagna “Groot Gets Crackin‘” per mostrare il potere proteico vegetale dei Wonderful Pistachios. La campagna promozionale, che vedrà ovviamente protagonista il personaggio dei Guardiani della Galassia, si attiverà su un’ampia gamma di piattaforme tra cui TV, media digitali e social con concorsi a premi nazionali, eventi che coinvolgeranno i fan e prodotti in vendita fino al 31 agosto.
La campagna marketing ha avuto inizio con il lancio di uno spot TV personalizzato della durata di 15 secondi che verrà trasmesso sul piccolo schermo tv, in streaming, digitale, social e in sale cinematografiche selezionate degli Stati Uniti.

Che tu stia combattendo contro gli alieni o con le voglie pomeridiane, i Wonderful Pistachios sono una delizia sana e gustosa che farà venire voglia di ballare a qualsiasi persona un pò pazza – ha affermato Adam Cooper, vicepresidente senior del marketing di The Wonderful Company – Per noi è sembrata una collaborazione così naturale e non vediamo l’ora di divertirci per tutta la galassia.

Groot è un personaggio così amato dai fan e la campagna a 360° di Wonderful Pistachios sta mettendo il piccoletto in primo piano – ha invece dichiarato Mindy Hamilton dei Marvel Studios – Il nostro team creativo ha lavorato fianco a fianco con i registi di “I Am Groot”, Wonderful Pistachios e Framestore per creare forse la pubblicità più carina di sempre.

Dell’iniziativa fa parte anche una confezione in edizione limitata di pistacchi arrostiti e salati che sarà disponibile a partire dall’inizio di luglio e venduta esclusivamente nei negozi e online da Walmart negli Stati Uniti fino a esaurimento scorte.

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su