Kevin Tsujihara: Film DC meno connessi è strategia giusta

Kevin Tsujihara: Film DC meno connessi è strategia giusta
Il dirigente Warner Bros. parla della strategia attuale della major, parte del successo di Aquaman e Wonder Woman.

Intervistato dal Los Angeles Times, , capo della divisione Film & TV della Warner Bros., ha dichiarato che l’attuale strategia della major sui personaggi DC Comics, ovvero quella di presentare pellicole facenti parte dello stesso universo narrativo, ma meno connesse tra di loro, sta dando i suoi frutti.

I prossimi film, , , e Birds of Prey sembra che siano sulla strada giusta. Abbiamo le persone giuste al posto giusto che ci stanno lavorando. L’universo cinematografico non è così connesso come pensavamo sarebbe stato cinque anni fa. State vedendo una più forte attenzione alle esperienze individuali intorno ai singoli personaggi. Questo non vuol dire che a un certo punto non torneremo alla nozione di universo più connesso. Ma sembra che questa strategia sia quella più giusta adesso.

Quello che ha fatto con Wonder Woman ci ha illustrato cosa si potrebbe fare con questi personaggi che non sono Batman e Superman. Ovviamente, vogliamo mettere quei due nel posto giusto, e vogliamo film forti su Batman e Superman. Ma è un perfetto esempio di ciò che possiamo fare. Sono tutti unici e il tono è diverso in ogni film.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su