I Sopravvissuti: la triste, sguaiata umanità di Hurricane

I Sopravvissuti: la triste, sguaiata umanità di Hurricane
Eris Edizioni raccoglie in unico volume tutti gli episodi de “I Sopravvissuti”, la saga creata da Hurricane e originariamente pubblicata su Linus. Una feroce satira sulle brutture della società odierna caratterizzata dal segno unico dell'autore, conclusa da un episodio inedito creato per l’occasione.

Hurricane,  al secolo Ivan Manuppelli, è uno dei più importanti alfieri del fumetto underground italiano i cui lavori sono pubblicati anche negli Stati Uniti. A soli sedici anni crea The Artist, rivista contenitore che nel 2009 sarebbe poi diventata Puck! e su cui si sono avvicendati grandi autori.
Tra le sue opere più importanti ricordiamo Piccolo manuale di anatomia spiccia e anarcoinsurrezionalista (2015), Almanacco dei cuori solitari (2015) e Botanica Satanica (2017), mentre negli Usa ha pubblicato le serie Silly Shocking Stories e Capone back from Hell per Chicago Comics.
Ha lavorato inoltre per Frigidaire (con la serie I nuovi Partigiani), Il Male di Vauro e Vincino e Linus. Proprio su quest’ultima rivista, nel 2016 crea I Sopravvissuti, forse la sua serie mediaticamente più conosciuta, che porta avanti fino al 2018 quando la decide di raccogliere in un unico volume tutti gli episodi della saga, arricchendola con alcuni extra e due racconti inediti: Cosa succede ai personaggi dei fumetti quando l’autore non viene pagato e 6 mesi dopo, realizzate appositamente per il libro.

sop-1-e1543855859644_Recensioni I Sopravvissuti ci porta a conoscere un eterogeneo cast di protagonisti, abitanti di un paese che sfrutta gli appartenenti dei ceti meno abbienti, i vigliacchi, gli asserviti, per assicurare a chi è già benestante di continuare la vita agiata di tutti i giorni. La normalità è fatta da disoccupati trasformati in bistecche dalle macellerie dello stato, un modo estremo di rendersi utili, di persone che si sotterrano volontariamente per non affrontare le proprie responsabilità, da un popolo schiavo delle assurde offerte create dai proprietari dei maxi centri commerciali, nuovi luoghi di aggregazione e disperazione.
È una lotta di classe senza speranza quella raccontata dall’autore milanese, vuota, con pochi ideali, una rivoluzione vacua portata avanti da una classe operaia meschina, incapace di sostenere una causa comune e composta da membri che arrivano a tradire e denunciare i propri amici per un misero buono pasto.

sop-4_Recensioni
Il sottotesto disperato è filtrato dalla satira feroce di Hurricane
, capace di creare situazioni assurde e divertenti nonostante  la serietà dei contenuti sviluppati, individuando colpe e colpevoli da entrambi i lati. Insomma, alla fine siamo tutti  responsabili di questa situazione.
Impossibile trattenere le risate seguendo le avventure di Tacchino e Omino, della strampalata famiglia Varnelli e di tutti i surreali protagonisti  delle storie. La bravura dell’autore, oltre a fornire una caratterizzazione precisa e unica ai tanti personaggi, consiste nell‘essere riuscito, episodio dopo episodio, a unire trame solo all’apparenza slegate tra di loro, creando un complesso e impietoso mosaico che ben delinea la deriva morale dell’attuale società.

Complementare lo stile volutamente sgraziato e caricaturale utilizzato da Manuppeli per delineare il mondo degenere e i protagonisti de I Sopravvissuti, in tavole composte da sedici piccole vignette e intervallate da belle illustrazioni a pagina piena che introducono il tema dei capitoli. Un tratto grottesco di ottima fattura e eccellente leggibilità, che mette su carta le anatomie impossibili e distorte delle creature che abitano il folle mondo creato e che coglie, anche grazie all’ottimo utilizzo dei colori, le fattezze mostruose e le ambiguità caratteriali della maggior parte del cast.

sop-2_Recensioni Di particolare interesse 6 mesi dopo, una delle due storie inedite contenute nel libro: il numero 635 di Linus ospitava l’ultima amara puntata della serie, una chiusura inaspettata che coincideva con l’avvento della nuova editrice Elisabetta Sgarbi e di Igort come direttore artistico, che inauguravano un nuovo corso editoriale congedando tutte le serie regolari fino ad allora presenti sulla rivista.
La storia è una sorta di compendio finale in cui sono tirate le fila delle vicende e dove ci è permesso conoscere il destino toccato ai protagonisti e a cui partecipano anche Adriano Carnevali, creatore de I Ronfi, e gli autori delle altre serie chiuse: Maicol&Mirco (Gli Scarabocchi), Joshua Held (I Nasoni), Michael Bayer (Papa Dictator) e Fabio Tonetto (Rufolo), l’unico a oggi ritornato sulle pagine di Linus.

Una soluzione di particolare interesse quella scelta da Eris Edizioni, che permette ai lettori di conoscere o rileggere la saga, e a Hurricane di portare a compimento una storia a suo modo unica del fumetto italiano e che avrebbe sicuramente meritato una vita editoriale più lunga.

Abbiamo parlato di:
I Sopravvissuti
Hurricane
Eris Edizioni, 2018
112 pagine, brossurato, colori – 19,00 €
ISBN: 9788898644568

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su