I nostri incontri col male: folklore e vampiri in salsa Hellboy

I nostri incontri col male: folklore e vampiri in salsa Hellboy
Mignola presta i suoi personaggi a Warwick Johnson-CadwelI per un fumetto di vampiri e licantropi che rilegge il genere con originalità e disegni ammalianti.

i nostri incontri col male_copBasato sui personaggi di I nostri incontri col male propone una serie di avventure vampiresche che rispecchiano lo stile del creatore di , anche se per questo lavoro l’autore si è affidato alla scrittura e ai disegni di Warwick Johnson-Cadwell, che risulta di fatto essere l’autore unico del volume edito da .

In un mondo fantastico, collocato temporalmente un centinaio di anni fa, si articolano tre avventure con protagonisti il professor J.T. Meinhardt e il suo assistente Mr. Knox, aiutati dall’adrenalinica collega Ms. Mary Van Sloan. Tre storie, più una introduttiva e un epilogo – che ne preannuncia di nuove -, nelle quali i nostri eroi seguono le tracce di una serie di aggressioni vampiriche. In I nostri incontri col male infatti, gli antagonisti sono tutti succhiasangue. Ma non si tratta di immortali qualunque: a suscitare l’interesse di Meinhardt e soci sono illustri esponenti della razza vampira, come il Duca Kurtz del primo episodio.

La trama, che sfrutta un’ambientazione horror pervasa da elementi tragicomici, è ben ritmata e presenta una serie di trovate narrative stuzzicanti. Johnson-Cadwel sa infatti raccontare con ironia e con una notevole dose di fantasia. La soluzione escogitata per imprigionare un vampiro, o il modo in cui viene causato uno stato di non morte, o sospensione della vita, sono ottimi esempi del suo lavoro.

Nella prima storia, intitolata Il perduto Duca Kurtz, vengono presentati in medias res i personaggi, già sulle tracce del peggior vampiro di tutti i tempi, nascosto sui Carpazi.   
In Acquascura, nome del fiume che dà il titolo al secondo episodio e ne stabilisce l’ambientazione, viene narrato uno scontro all’ultimo sangue fra due potentissimi vampiri, con un finale ironico-.i nostri incontri col male_tav
In Siegfried invece, terzo e ultimo capitolo, alla minaccia dei vampiri si unisce un licantropo, a ricomporre la classica e folkloristica antitesi fra le due razze.
Così come la narrazione, anche i dialoghi sono brillanti e caratterizzano bene i personaggi. Il gergo è adattato all’epoca storica e per questo non stonano alcuni cliché.
È più problematico invece il lettering, che risulta troppo piccolo e quindi difficilmente leggibile, nonostante sia inserito in balloon abbastanza ampi che avrebbero permesso una dimensione di uno o due punti superiore. La situazione peggiora nel terzo capitolo, dove l’utilizzo di un font corsivo complica le cose e rende davvero forzata la comprensione delle didascalie con i pensieri di un personaggio, per altro piuttosto numerose e fitte.

I disegni, inseriti in una griglia regolare a tre strisce, sono stilizzati e tendenti al cartoonesco. La ricchezza di dettagli invita a soffermarsi sulle ambientazioni, in particolare negli interni, dove Johnson-Cadwell inserisce decine di soprammobili, quadri, mobili e simboli.
La stessa attenzione al dettaglio si nota nelle espressioni dei personaggi, nella visualizzazione dell’abbigliamento e in una colorazione che risulta varia e minuziosa, capace di impreziosire il disegno sia nei momenti d’azione sia in quelli più descrittivi. Due esempi sono una sequenza nel bosco, dove varie tonalità di verdi e marroni restituiscono il clima della scena, e la presentazione di un villaggio, con varie tinte di giallo, rosso e marrone.   

Al netto del problema lettering, purtroppo non marginale, il fumetto è ottimamente interpretato da Johnson-Cadwell sia nella scrittura, per quanto possibile originale e mai monotona, sia nei disegni, sempre curati e coinvolgenti. A impreziosire I nostri incontri col male resta anche l’influenza di (autore fra l’altro della copertina), evidente nel connubio fra horror e humor già visto e apprezzato in .

Abbiamo parlato di:
I nostri incontri col male
Mike Mignola, , Warwick Johnson-Cadwel
, 2022
88 pagine, cartonato, a colori – 14,00€
ISBN: 9788828712442

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su