Giuseppe Camuncoli: vedi Napoli Comicon e…

Giuseppe Camuncoli: vedi Napoli Comicon e…
Al Napoli Comicon 2016 Giuseppe Camuncoli è ospite di RW Lion per la presentazione dell'edizione italiana di Batman Europa.

logo_lsb_comicon

Giuseppe Cammo Camuncoli è nato a Reggio Emilia nel 1975. Debutta come professionista nel mondo del fumetto nel 1997 con Bonerest, scritto da Matteo Casali, con il quale forma lo studio . In seguito pubblica due episodi della serie , ma soprattutto grazie alla pubblicazione in volume di Bonerest ad opera della Magic Press, Camuncoli si propone al mercato statunitense.
Dal novembre 2000, infatti, inizia a collaborare con la DC Comics, per cui realizza vari numeri delle serie Vertigo più importanti, come Swamp Thing, Hellblazer, la miniserie Vertigo Pop: Bangkok. Ha realizzato anche alcuni numeri di Batgirl. Nel 2002 lavora anche per la Marvel Comics a una storia di Spiderman’s Tangled Web, scritta da Brian Azzarello. Nel 2003 esce negli Stati Uniti il fumetto Intimates ideato insieme a Joe Casey e Jim Lee.
Nel 2006/2007 lavora a 2 numeri della serie 52 della DC Comics, e nel 2008 ad una nuova serie di Hellblazer
Nell’ottobre 2007 è uscita la sua prima Il vangelo del coyote, su testi di Gianluca Morozzi, a questa seguono l’adattamento a fumetti del romanzo di Luciano Ligabue La neve se ne frega e il seguito della serie creata da Gli scorpioni del deserto, entrambi su testi di Matteo Casali.
Nel 2008 realizza le matite dello one shot Immortal Iron Fist: Orson Randall and the Death Queen of California e della miniserie X-Infernus per la Marvel Comics. Nel 2009 ha disegnato una breve storia per il terzo Color Fest su testi di e alcuni numeri della miniserie Dark Wolverine.
Dal 2011 al 2012, per i testi di Dan Slott, realizza i disegni per la collana statunitense The Amazing e, dal 2013, per la collana americana The Superior Spider-Man, entrambe dedicate all’.
Attualmente è il disegnatore di The Amazing Spider-Man, sempre su testi di Dan Slott.

Cammo

Partiamo dal motivo della tua presenza al Comicon quest’anno: suppongo sia per la presentazione dell’edizione italiana di Batman Europa per la , giusto?
Hai supposto bene. I ragazzi di RW Lion hanno deciso di tenere a battesimo il lancio italiano di Batman Europa proprio al Napoli Comicon, e di avere Matteo Casali e il sottoscritto come ospiti. Abbiamo ovviamente salutato con grande entusiasmo questa operazione perché Batman Europa ha visto l’anno scorso la luce in America dopo una gestazione decennale, e non vediamo l’ora di tastare con mano quale sia il gradimento del pubblico nei confronti di un’opera a cui teniamo tantissimo.

Visto il tema di questo Napoli Comicon, che opinione hai della sempre crescente ibridazione del fumetto con altre forme di espressione artistica e comunicativa (cinema, TV, letteratura, teatro…)?
Sono e sono sempre stato a favore delle contaminazioni, quindi aspetto sempre con grande curiosità e interesso ogni nuovo progetto che possa offrire nuovi punti di vista sull’argomento, o che comunque possa diffondere ulteriormente e presso nuove platee quella che viene chiamata la . Se ora chiunque, dai ragazzini agli adulti, conosce ad esempio personaggi come Deadpool o Ant-Man, significa in ogni caso più attenzione verso il mondo dei fumetti in toto. E credo che da ciò ne tutto quanto il settore possa trarre beneficio.

Vedi Napoli e poi…?
… Ci ritorni! Ho un legame speciale con Napoli dal 1996, anno in cui (grazie ad amici e amiche napoletani conosciuti in un villaggio turistico in cui facevo l’animatore) iniziai ad andarci sempre più spesso. Di Napoli adoro tutto, anche mia moglie è napoletana e i miei suoceri vivono ancora lì, per cui ogni volta che possiamo ci torniamo. Anche quando so già che mi toccherà passare tanto tempo a disegnare, non rinuncio mai alla trasferta. Nei prossimi mesi sarò impegnato ancora su Amazing Spider-Man, sempre per Marvel e sempre su testi di Dan Slott, in un ciclo di storie che vedranno Peter Parker interagire con Iron Man, Miles Morales e gli Avengers. Vedremo se durante il Comicon potrò prendermela comoda, o se dovrò schizzare al tavolo a inseguire linee con la matita!

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su