Gianluigi Toccafondo: disegni e copertine da Cheever a Maradona

Gianluigi Toccafondo: disegni e copertine da Cheever a Maradona
Comunicato stampa: la galleria D406, da pochi mesi rinnovata in D406 fedeli alla linea a seguito dell'unione con l'interessante esperienza espositiva Avia Pervia, presenta una importante mostra di GIANLUIGI TOCCAFONDO.

Comunicato stampa

GIANLUIGI TOCCAFONDO: “il nuotatore”. Disegni e copertine da Cheever a Maradona.

Inaugurazione sabato 22 dicembre ore 18
Modena, dicembre 2002-dicembre 2012.
Dieci anni di attività della galleria D406 (dedicati a Giovanni).

A dieci anni dalla sua nascita, la galleria D406, da pochi mesi rinnovata in D406 fedeli alla linea a seguito dell’unione con l’interessante esperienza espositiva Avia Pervia, presenta una importante mostra di GIANLUIGI TOCCAFONDO.

Gianluigi Toccafondo: disegni e copertine da Cheever a Maradona

In galleria, dal 22 dicembre 2012 al 12 febbraio 2013, si potranno ammirare, nella più completa e inedita esposizione, i celebri disegni di Toccafondo dedicati alla “letteratura”, frutto di oltre dieci anni di lavoro, molti dei quali sono stati realizzati e pubblicati per le copertine della nota collana di narrativa della casa editrice Fandango con cui l’artista ha stretto una fortunatissima e poliedrica collaborazione fra cinema ed editoria.

Si tratta di una straordinaria “carrellata di immagini” di opere ispirate per la maggior parte dalla letteratura americana (da Melville a Cheever), che attraversa la più recente narrativa italiana, fino a sconfinare nel mondo del calcio, con i disegni dedicati al più grande calciatore di tutti i tempi!

Arricchisce l’esposizione il libro in edizione speciale e a tiratura limitata, pubblicato per l’occasione dalla casa editrice modenese Franco Cosimo Panini, dal titolo “il nuotatore”, disegni di Gianluigi Toccafondo.

D406 fedeli alla linea
via Cardinal Morone 31
41121 Modena
www.d406.it

tel 327 1841147

1 Commento

1 Commento

  1. loradelconto.blogspot.it

    19 dicembre 2012 a 11:34

    straordinario Toccafondo, non solo per i dipienti ma anche per i suoi suggestivi video di animazione. mostra da non perdere

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio