Feltrinelli Comics a Lucca Comics & Games: le novità editoriali

Feltrinelli Comics a Lucca Comics & Games: le novità editoriali
Feltrinelli Comics sbarca per la prima volta a Lucca Comics & Games e lo fa in grande stile: un ampio stand, novità editoriali e grandi autori. Inoltre Feltrinelli Comics festeggerà il suo debutto con il Feltrinelli Comics Show realizzato in collaborazione con Lucca Comics & Games.

FELTRINELLI COMICS PER LA PRIMA VOLTA A LUCCA COMICS & GAMES

sbarca per la prima volta  a Lucca Comics & Games e lo fa in grande stile: un ampio stand, novità editoriali e autori come Tito Faraci, Sio, Silvia Ziche, Daniele Fabbri e Stefano Antonucci, Paolo Castaldi, Fumettibrutti, Lo Stato Sociale e Luca Genovese, Roberto Recchioni, Giacomo Bevilacqua, Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso.

Feltrinelli Comics festeggerà il suo debutto con il Feltrinelli Comics Show realizzato in collaborazione con Lucca Comics & Games, un imperdibile spettacolo (ad accesso gratuito per i possessori di biglietto e braccialetto del festival) presentato da Claudio Di Biagio che si terrà mercoledì 31 ottobre sera al Teatro del Giglio, dove si esibiranno, tra gli altri, Sio, Daniele Fabbri e Lo Stato Sociale con una performance musicale dal vivo!

 

LE NOVITÀ EDITORIALI

Tante le nuove graphic novel che i lettori troveranno tra gli scaffali dello stand Feltrinelli Comics, tra cui:

ANDREA di Lo Stato Sociale e Luca Genovese

Copy-of-Lo-Stato-Sociale-cover-DEF_Notizie

La prima graphic novel di Lo Stato Sociale disegnata da Luca Genovese, uno dei maggiori talenti del fumetto italiano, che racconta la storia di Andrea. Andrea ha un bar nella periferia della Bologna di un’Italia distopica, eppure terribilmente reale. Quel bar è il suo oblò sul mondo. Alienato dalla routine quotidiana e attaccato da un contesto sociale ostile, Andrea cerca in tutti i modi la fuga. Anche rifugiandosi in sogni e visioni. Ma sarà il suo passato a raggiungerlo e travolgerlo, trascinandolo in una spirale di follia.

A PANDA PIACE… UNA COSA AL MESE, PER UN ANNO (edizione libro e calendario) di Giacomo Bevilacqua

1-1_Notizie

In anteprima a Lucca Comics & Games e successivamente in libreria, torna A Panda piace… questo nuovo libro qui, ma questa volta arricchito del calendario 2019 di Panda che sarà acquistabile solo insieme al volume.

IL TIMIDO ANTICRISTO di Daniele Fabbri e Stefano Antonucci. Disegni di Boscarol

3_Notizie

Dopo il successo dell’omonimo spettacolo teatrale di Daniele Fabbri, Il timido anticristo diventa un fumetto di Daniele Fabbri e Stefano Antonucci per i disegni Boscarol. Daniele è un trentenne cresciuto in una famiglia cattolica, distaccatosi dalla fede in tarda adolescenza. Una scelta che lo costringe a confrontarsi con la famiglia, gli amici e il suo contesto sociale, evidenziando come, al di là del conflitto tra fede e razionalità, il vero terreno di scontro è quello delle emozioni. Una graphic novel spiazzante e irriverente.

ZLATAN. UN VIAGGIO DOVE COMINCIA IL MITO di Paolo Castaldi

2-3_Notizie

“Puoi togliere il ragazzo dal ghetto, ma non il ghetto dal ragazzo” – parola di Zlatan Ibrahimovic, stella del calcio mondiale cresciuto a Rosengård, quartiere-ghetto della città svedese di Malmo. Paolo Castaldi è stato lì per realizzare un viaggio-reportage tra le vie di Rosengård che mostra il giovane (ma già altissimo) Ibrahimovic in cerca della sua chance, del suo riscatto da una vita difficile passata tra i campetti del quartiere e la casa del padre, dove il frigorifero è sempre troppo vuoto e la guerra in Jugoslavia sempre troppo presente.

 

…E NOI DOVE ERAVAMO? di Silvia Ziche

Copy-of-Ziche_Notizie

Uno dei personaggi più amati di Silvia Ziche in una nuova graphic novel: Lucrezia alle prese con il difficile momento storico che vivono le donne. Ma c’è stata, nella Storia, un’epoca in cui le donne sono state meglio? Una carrellata di antenate che raccontano le loro vite, dialogando con Lucrezia nel suo presente, parrebbe confermare di no. La Storia è stata fatta e raccontata dai maschi. Questo libro racconta, con tono lieve e soprattutto divertente, quella parte della Storia che finora è stata taciuta. Per dire a Lucrezia, e con lei a tutte le donne, che per loro quest’epoca difficile è comunque un punto di partenza. Anche se la cronaca dimostra ogni giorno che c’è ancora davvero tanto da fare. E, per avere modo di farlo, forse toccherà alle donne perfino salvare il mondo. Senza perdere altro tempo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su