Federico Mele immagina “Lo Spazio Bianco”

Federico Mele immagina “Lo Spazio Bianco”
Cos’è “lo spazio bianco”? Com'è possibile riempirlo? La risposta a queste domande è affidata in questa puntata a Federico Mele.

Quale concetto migliore per esaltare l’inventiva di un artista? Quale tema più liberamente interpretabile dello spazio bianco può esistere, a parte forse il suo opposto, l’oscurità?

Per questo abbiamo dato vita a uno spazio dove gli autori possano dare forma alle proprie idee e interpretazioni e, allo stesso tempo, a una piccola celebrazione del nostro sito, che intorno al concetto di “spazio bianco” è nato e che vedeva nel contorno vuoto delle vignette un non-luogo “dove i fumetti sono tutti uguali”.

Ospite di questa puntata è Federico Mele con la sua illustrazione “Life is a closure”. Buona visione.

Life is a closure

Federico Mele

Federico Mele nasce a Maglie (LE) nel 1991. , oltre a disegnare svariate illustrazioni, scrive e colora la storia breve Dream Brothers e realizza la tavola autoconclusiva Hate. Attualmente risiede a Roma, dove continua a studiare e consumare matite presso la Scuola Romana dei Fumetti. Dal 2017 è uno degli artisti residenti della trasmissione Splendor, in onda su Iris. Ha un amore smodato per l’epica, oscura poetica di , la potenza del bianco e nero di Jorge Zaffino e il genio incontrastato di . In alcune botti di quercia nascoste tra le sue tempie, lascia che le sue storie invecchino quanto basta, almeno fin quando non saranno pronte per prendere forma su carta stampata e/o pagina web.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *