Fantastici Quattro divisi!

Fantastici Quattro divisi!

Panini Comics porta in Italia la nuova gestione di Ryan North e Iban Coello sui Fantastici Quattro, che hanno raccolto il testimone da Dan Slott.

Fantastic Four_1_coverRyan North per la sua gestione dei Fantastici Quattro ricomincia dalla Cosa. Potrebbe essere questa, in estrema sintesi, la sinossi dell’albo d’esordio del nuovo corso della testata. Il nuovo sceneggiatore decide di incentrare il suo numero su Ben Grimm e la moglie Alicia, persi in un viaggio on the road, senza figli al seguito, che li porta a vivere un’avventura stile Ricomincio da capo (titolo italiano del famoso film con Bill Murray e Andie McDowell), catturati in un anello temporale che dura fin dal 1947 di una cittadina di provincia.
La Cosa e consorte si ritrovano invischiati in un’avventura dai toni sentimentali in salsa fantascientifica che i due risolvono con delicatezza e che sembra rappresentare il manifesto di intenti di questa nuova gestione: non l’epica sensazionale, ma non sempre efficace, che ha caratterizzato la precedente era di Dan Slott, bensì un focus ravvicinato sui personaggi, sui loro sentimenti e le loro relazioni.

In effetti in questo albo a balzare subito agli occhi è la capacità di North di scrivere un personaggio come la Cosa in modo perfettamente centrato e bilanciato tra la sua innata sensibilità, il suo carattere irascibile ma buono e il mai represso rimpianto per la perdita delle sue fattezze umane.
Ma gli altri membri del gruppo e il resto della famiglia allargata che circondano i Fantastici Quattro che fine hanno fatto? North accende la curiosità del lettore con un paio di dialoghi tra Ben e Alicia sparsi qua e là nelle pagine, per poi farla deflagrare con la tavola finale che accompagna un cliffhanger inaspettato che riporta la vicenda su quei binari tipici ai quali la prima famiglia di supereroi ci ha abituato in sessant’anni di storie.

I disegni di questo rilancio sono affidati a Iban Coello, affiancato ai colori da Jesus Aburtov. L’autore spagnolo ha un tratto morbido ed espressivo – realistico, ma senza essere naturalistico – che si adatta perfettamente al tono adottato. Mantenendo una costruzione molto geometrica della tavola, il disegnatore ci stupisce con alcune sequenze dalla soluzione compositiva molto interessante a livello narrativo. Aburtov accompagna coi toni caldi di una palette cromatica particolarmente accesa in cui rosa e azzurro sottolineano il tono soft del racconto.

Abbiamo parlato di:
Fantastici Quattro #1 (#435)
Ryan North, Iban Coello, Jesus Aburtov
Panini Comics, marzo 2023
40 pagine, spillato, colori – 10,00 €
ISBN: 9788828745013

Fantastic Four_1_int

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *