Jason

Silenzio a fumetti: intervista a Jason_Interviste Jason (John Arne Sæterøy) è un autore norvegese che da anni vive in Francia e che ha incontrato il successo negli Stati Uniti, dove è ormai considerato tra i classici del fumetto contemporaneo. Maestro del ritmo visivo e creatore di un’inimitabile sintesi grafica, Jason ha attraversato con originalità quasi ogni genere narrativo, con una predilezione per l’horror e per il noir.
Il sottile equilibrio di delicato umorismo e profonda malinconia possono ricordare il cinema di Aki Kaurismäki, al quale è stato spesso accostato, ma, dietro il rigore del suo stile, Jason lascia trasparire numerose influenze: da Hergé ai B-Movies, da Hugo Pratt a Ernest Hemingway, da Buster Keaton a Ingmar Bergman.
Tradotto in 15 lingue e vincitore di numerosi premi, ha pubblicato le sue storie sul Sunday Magazine del New York Times. Vive a Montpellier, in Francia. Ho ucciso Adolf Hitler e altre storie d’amore () segna finalmente il suo ritorno sugli scaffali italiani. (tratta da www.luccacomicsandgames.com/it/2019/comics/ospiti/jason/)

ALTRI ARTICOLI
Torna su