The end of the fucking world (Forsman)

The end of the fucking world (Forsman)
Charles Forsman scrive e disegna una delicata storia d'amore che odora di teen-spirit, strutturandola in un solido road-novel dal tratto essenziale, cartoonistico e grunge.

Cover-theotfw_BreVisioni

James e Alyssa, attraversano il Texas braccati dal loro stesso spleen prima ancora che dalla polizia, in quel vortice di rabbia, contraddizioni e senso di inadeguatezza che è l’adolescenza.
Con il racconto di formazione che ne consegue, Charles Forsman indaga l’urgenza di recidere il cordone ombelicale dei legami familiari: tanto nella forma della loro assenza, quanto nella forma della loro presenza.
Gli accadimenti si susseguono a capitoli incalzanti di otto pagine ciascuno, dove succede un po’ di tutto e non sempre seguendo una linearità temporale: come se a diciassette anni non esistesse nulla oltre il presente. Tuttavia, l’espediente narrativo scelto funziona, conferendo ritmo e incisività, senza nulla togliere alla decodifica di una trama nella sostanza semplice e puntualmente al servizio dei personaggi.
Visivamente The end of the fucking world è un’opera basica e minimalista, gli sfondi sono il più delle volte inesistenti e un istintivo storytelling sovrasta ogni pretesa di realismo: quasi degli sketch a biro sulle pagine di un taccuino.
In tal senso, aiuta anche il formato scelto da per pubblicare l’opera, originariamente serializzata, nel 2011, sulla rivista indipendente Oily Comics: 14×17 cm, con una copertina nera, rigida e massiccia, a ricordare un diario.
L’io narrante, d’altra parte, si confida con il lettore, alternandosi tra i due protagonisti nel racconto di un reciproco, esclusivo, amore, che, una volta tanto, non conduce ma salva dalla follia.

Abbiamo parlato di:
The end of the fucking world
Charles Forsman
Traduzione di Valerio Stivè
001 edizioni, settembre 2017
208 pagine, cartonato, colore – 16,00 €
ISBN: 9788871820057

Final-theotfw_BreVisioni

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su