È scomparso Luca Boschi

È scomparso Luca Boschi
Se n'è andato, dopo breve malattia, Luca Boschi, uno dei più importanti critici e storici italiani del fumetto.

Luca Boschi_1956-2022All’età di 66 anni, il 3 maggio 2022 si è spento Luca Boschi, toscano di Pistoia (1956).
Luca è stato tante cose: in primis, giornalista, critico e sceneggiatore di una trentina di storie per il settimanale . Ma a queste figure professionali ha aggiunto anche il suo fondamentale ruolo di storico del fumetto e dell’animazione, in special modo all’interno della produzione disneyana, per la quale ha collaborato a più di una pubblicazione: da ricordare il suo ruolo di curatore de I grandi classici, I maestri  e Tesori .
In tutti questi suoi questi ruoli professionali è stato anche presente più volte in alcune delle più importanti pubblicazioni a fumetti italiane dell’ultimo ventennio del secolo scorso, da a L’, da Topolino a , passando anche per riviste come Horror e Totem.

Disney italianiNegli anni 2000, con l’avvento dei collaterali a fumetti venduti assieme ai quotidiani in edicola, Boschi ha curato collane come La grande dinastia dei paperi (2008), Gli anni d’oro di Topolino (2010) e Le Grandi Storie Disney (2014), che hanno presentato per la prima volta ai lettori italiani l’opera omnia rispettivamente di autori del calibro di Carl Barks, Floyd Gottfredson e Romano Scarpa. A questi si aggiungono Topolino Story (2015), in cui ogni volume era dedicato a un anno della rivista a partire dal 1949 ed era ricco, oltre che di fumetti, di articoli storici e di critica. Infine, non si può non ricordare la collana dedicata nel 2017 a Popeye, che ha proposto tutto il di Segar e di Doc Winner e la maggior parte delle storie di Bela Zaboly.

Nel campo della saggistica, Boschi è stato co-autore di alcune opere fondamentali, quali I Disney Italiani (), con Alberto Becattini, Leonardo Gori e Andrea Sani, e Jacovitti – Sessant’anni di surrealismo a fumetti (Edizioni NPE), scritto con Gori, Sani e Franco Bellacci. Nel 1997, è presente con alcuni scritti in Frigo, valvole e Balloons, vincitore della prima edizione del premio per la critica a fumetti Franco Fossati.  

Boschi è stato anche insegnante alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze e ha collaborato con i maggiori festival italiani e stranieri del fumetto, oltre a essere stato direttore culturale di fino al 1999 e del Comicon di Napoli dal 2001 al 2017. 
Lascia in eredità a tutti gli appassionati di fumetto il suo blog Cartoonist Globale (aggiornato fino a dicembre 2021), ricco di aneddoti e storia sul fumetto e sull’animazione.

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su