È in corso ARF! presenta: Qualcos’altro

È in corso ARF! presenta: Qualcos’altro
Alessandro Baricco, Gloria Pizzilli, GIPI, Luigi Critone, Werther Dell'Edera e Francesco Artibani protagonisti di #Qualcosaltro di sabato e domenica.

Comunicato stampa

La pandemia non ferma ARF! che, dopo l’annullamento delle mostre al Mattaoio causa D.P.C.M., trasforma le date del 20, 21 e 22 novembre 2020 in una serie di occasioni uniche per incredibili appuntamenti live, in diretta sulla pagina Facebook del festival e su VVVVID.

Il programma di questi due giorni

Sabato 21 novembre alle ore 17, protagonisti sulla pagina facebook di ARF! e su www.VVVID.itAlessandro Baricco (parole e voce) e Gloria Pizzilli (visioni e disegni) in «Quel che stavamo cercando». Il nuovo lavoro di Baricco, 33 frammenti che rileggono la pandemia in chiave mitica, raccontati dal segno carnale e sinuoso della Pizzilli, pluripremiata fumettista e illustratrice toscana (The New Yorker, The New York Times, The Boston Globe, GQ USA, Wired Italia, La Stampa, L’Espresso, Feltrinelli, Mondadori, Éditions du Seuil, Dylan Dog Color Fest), già in mostra con Corpi pericolosi all’ARF! 2019, che realizzerà “in tempo reale” un’opera ispirata alle suggestioni dell’audiolibro.

Domenica 22 novembre alle ore 17, in diretta da Parigi, Luigi Critone disegna “live” ispirandosi al suo ultimo libro a fumetti Aldobrando (novità Coconino Press), raccontato dalle parole di Gipi, sceneggiatore dell’opera già uscita in Francia per Casterman, con la moderazione di Mauro Uzzeo.   

L’ultimo appuntamento di #Qualcosaltro! è previsto per domenica 22 novembre alle ore 18 con Werther Dell’Edera che in diretta dal suo studio romano,disegna “live” ispirandosi alla sua ultima serie a fumetti Something is killing the children (Edizioni BD), bestseller assoluto negli Stati Uniti, già per ben due volte sold out prima ancora di raggiungere le librerie americane, raccontato dalle parole di Francesco Artibani, con la moderazione di Gud.

#ARF #Qualcosaltro
www.arfestival.it
info@arfestival.it
Facebook: /arfestival
Instagram: @arfestival
Twitter: @arfestival

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su