Parliamo di:

Doctor Strange #3 (Aaron, Bachalo, Robinson, Rudy)

Il terzo numero del mensile conferma le ottime impressioni su quanto letto sinora.
Articolo aggiornato il 23/09/2017

Doctor Strange #3 (Aaron, Bachalo, Robinson, Rudy)Il sceneggiato da è un personaggio più umano del solito, costretto a comprendere che a ogni magia compiuta corrisponde un prezzo da pagare. Aaron dosa sapientemente azione e ironia, dimostrando una capacità fuori dal comune di incrementare costantemente il pathos e di gettare le basi per cicli narrativi lunghi e avvincenti. Chris Bachalo alle matite è in grado di trovare soluzioni sempre nuove ed efficaci sia per la costruzione delle tavole che per le inquadrature.
Particolarmente azzeccata la scelta della Panini di accostare la serie dedicata allo Stregone Supremo a Scarlet Witch di : specialmente in quest’albo, i due serial presentano più di un punto in comune, dalle premesse di fondo fino all’approccio inusuale nella realizzazione delle tavole, descrivendo simultaneamente un contesto affascinante. L’episodio dedicato a Scarlet è ambientato nell’isola greca di Santorini, dove la protagonista si è recata per investigare sui motivi per cui il mondo magico è in subbuglio. Una sceneggiatura scorrevole e lineare, resa in maniera suggestiva da Marco Rudy, autore brasiliano già visto su Bucky Barnes: Winter Soldier, che realizza dei veri e propri dipinti, molto accurati. Conscio delle istanze innovative di autori quali J.H. Williams III, vi aggiunge note stilistiche personali, riuscendo a mantenere una buona leggibilità, nonostante un’ampia frammentazione delle tavole.
Globalmente un numero al di sopra della media dei mensili Marvel in circolazione.

Abbiamo parlato di:
Doctor Strange #3
Jason Aaron, Chris Bachalo, James Robinson, Marco Rudy
Traduzione di
, agosto 2016
48 pagine, brossurato, colori – 2,90 €
ISSN: 977238516500160003

Doctor Strange #3 (Aaron, Bachalo, Robinson, Rudy)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio