Diabolik: Giulia Francesca Massaglia e Stefania Caretta nuove disegnatrici

Diabolik: Giulia Francesca Massaglia e Stefania Caretta nuove disegnatrici
Grandi novità per Diabolik. Arriva un nuovo Grande Diabolik primaverile con tre storie inedite, di cui una disegnata da Giulia Francesca Massaglia e Stefania Caretta: dopo 56 anni Diabolik viene disegnato da due donne.

Grandi novità per . Arriva un nuovo Grande primaverile con tre storie inedite,  di cui una disegnata da Giulia Francesca MassagliaStefania Caretta: dopo 56 anni Diabolik viene disegnato da due donne.

cover-GDK1_2019_Notizie

IL GRANDE DIABOLIK PRIMAVERILE

Il 15 aprile sarà in edicola “Il Grande Diabolik”. Non sarà il tradizionale Grande Diabolik primaverile, dedicato al passato del Re del Terrore e disegnato da Giuseppe Palumbo che, da quest’anno, passa a essere lo speciale estivo. Il primo Grande Diabolik dell’anno verrà infatti proposto ai lettori con una formula rinnovata: stesso formato e foliazione ma nuovo progetto grafico per i redazionali e, soprattutto, invece di un’unica storia di 170 tavole presenterà una storia di 128 tavole a cui verranno affiancate due storie brevi di 16 pagine l’una. La decisione è partita dall’idea di alleggerire il carico di lavoro del disegnatore della storia principale, in modo da poter provare su un formato lungo anche autori che, con una storia da 170 pagine, sarebbero rimasti lontani dalla serie regolare per troppo tempo.

Le storie brevi si sono aggiunte per non ridurre la foliazione e, soprattutto, per non ridurre in modo significativo la quantità di tavole a fumetti presenti nell’albo, dando al contempo la possibilità di sperimentare autori e forme narrative che nelle pubblicazioni regolari dedicate a Diabolik difficilmente troverebbero spazio.

Il file rouge di questo Grande Diabolik è la presenza femminile. La storia principale vede come co-protagonista uno dei personaggi femminili “forti” che, negli anni, hanno caratterizzato la serie (Gianna, apparsa nel 1974 in “Professione ladra”). La sceneggiatura è co-firmata da Rosalia Finocchiaro, scrittrice per Diabolik dal 2014. La storia breve “Il Re dei Ladri”, oltre a essere disegnata dalla disneyana Silvia Ziche (al suo debutto in una pubblicazione da edicola ), è basata su un soggetto di Licia Ferraresi (da anni responsabile della supervisione dei soggetti e delle sceneggiature di Diabolik). Infine “La scelta”, ha Eva Kant come protagonista assoluta e vede ai disegni il debutto diaboliko di due disegnatrici: Giulia Francesca Massaglia e Stefania Caretta.

gdk-Massaglia-Caretta-1_Notizie

 

Le tre storie:
UN’AMICA IN PERICOLO
Soggetto: Andrea Pasini e Mario Gomboli
Sceneggiatura: Andrea Pasini e Rosalia Finocchiaro
Disegni: Riccardo Nunziati (matite) e Jacopo Brandi (chine)

LA SCELTA
Soggetto: Mario Gomboli e Tito Faraci
Sceneggiatura: Tito Faraci
Disegni: Giulia Francesca Massaglia (matite) e Stefania Caretta (chine)

IL RE DEI LADRI
Soggetto: Licia Ferraresi
Sceneggiatura: Mario Gomboli
Disegni: Silvia Ziche

NUOVI DISEGNATORI

Dopo essere state sperimentate sulla storia breve dello speciale, Massaglia e Caretta sono poi state inserite nello staff della serie regolare. Il loro primo inedito mensile è in programmazione per questa estate. In 56 anni di pubblicazioni, solo il numero 2 di Diabolik (febbraio 1963) recava la firma di una donna (Kalissa), Giulia e Stefania saranno le prime disegnatrici di un albo della serie regolare, da allora. Il primo maggio esordirà un altro disegnatore: Antonio Muscatiello. Proveniente dal mondo della grafica e della fotografia il suo non è solo il debutto sulle pagine di Diabolik ma è il debutto come fumettista tout court.

ziche-3_Notizie

DIABOLIK MAGNUM

È prevista per giugno una nuova pubblicazione dedicata al Re del Terrore: “Diabolik Magnum”. Un volume da edicola di oltre 600 pagine che ristamperà le storie di cinque albi della serie regolare, usciti tra il gennaio del 2002 e il marzo di quest’anno. Cinque storie che vanno a formare un arco narrativo incentrato su una parure di gioielli, col tempo andata dispersa, che il Re del Terrore ha cercato di ricomporre (ovviamente rubandone pezzo dopo pezzo). Astorina ha un vasto patrimonio di storie realizzate nel corso degli anni: solo della serie regolare sono usciti, a oggi, 865 albi, per un totale di oltre 100 mila tavole di fumetti. Un patrimonio che, mensilmente, alimenta due ristampe da edicola (Diabolik “R” e “Swiisss”), che fornisce il materiale per volumi da libreria e che è stato più volte proposto da altri editori in collane “collaterali” settimanali. L’intento di “Diabolik Magnum” è esplorare se c’è un mercato interessato alla riproposizione di una accurata selezione di queste storie all’interno di prodotti da edicola di alta qualità e di maggiore “peso”, svincolati dalle logiche della ristampa cronologica.

ASTORINA OSCAR INK

Restando in tema di ristampe di pregio, continua la collaborazione di Astorina con l’etichetta Oscar Ink di Mondadori. In attesa di alcune importanti novità in preparazione per il 2020 prosegue la riproposta in volume dei Grandi Diabolik dedicati al passato di Diabolik.

Dal 12 marzo è in libreria e fumetteria “Eva Kant. Quando Diabolik non c’era” in cui, oltre all’omonimo Grande Diabolik dedicato al passato di Eva Kant, viene ristampato un episodio con la giovane Eva come protagonista di un altro Grande Diabolik: “L’ombra della luna”.

Autori del testo sono Sandrone Dazieri, Tito Faraci e Mario Gomboli. Mentre ai disegni troveremo Giuseppe Palumbo con la partecipazione di Emanuele Barison (prologo ed epilogo).

gdk-Massaglia-Caretta-2_Notizie

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su