Diabolik Anno LVII #7 (Altariva, Nunziati, Brandi)

Diabolik Anno LVII #7 (Altariva, Nunziati, Brandi)
Una vicenda di spionaggio ed eredità è al centro del Diabolik di luglio. Roberto Altariva, Riccardo Nunziati e Jacopo Brandi realizzano "La prova decisiva", inedito nato da un'idea di Michele Judica e dal soggetto di Mario Gomboli e Andrea Pasini.

La prova decisiva, il di luglio pubblicato da , nasce da un’idea di Michele Judica, prende forma di soggetto grazie a Mario Gomboli e Andrea Pasini e viene scritto da . L’inedito si sviluppa come un giallo ben strutturato, in cui il tempo della narrazione si dilata lungo 25 anni, scatenando un gioco di incastri tra spie, eredità e furti. Lo sceneggiatore dosa la presenza del Re del terrore inserendola a intermittenza, senza che l’interesse del lettore diminuisca, anche grazie al carisma del generale Von Waller, personaggio chiave nella storia e raffigurato in quarta di copertina da .
Con le spiegazioni ridotte al minimo indispensabile il racconto si fa più spigliato, il ritmo incalza e le vicende si articolano con naturalezza. In particolare, risulta piacevole, anche in virtù di una venatura comica che non stona affatto, una sequenza in cui Diabolik ed Eva si sostituiscono a due anziani benefattori.
Nel visualizzare questo e altri travestimenti è abile la coppia di disegnatori formata da e , autori di una prova convincente soprattutto quando al centro della vignetta viene collocato un unico personaggio. Un esempio è offerto dalla tavola quadripartita di pag. 63: mentre l’ispettore Ginko torchia il sospettato Von Waller, la zoomata sugli occhi dei due uomini trasmette tutta la tensione del momento. In generale, tutte le fisionomie e le ambientazioni appaiono ben studiate e capaci di valorizzare un inedito gradevole.

Abbiamo parlato di:
Diabolik Anno LVII #7 – La prova decisiva
Roberto Altariva, Riccardo Nunziati, Jacopo Brandi, Matteo Buffagni
Astorina, luglio 2018
130 pagine, brossurato, bianco e nero – 2,50 €
ISSN: 977112404500080007

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su