Daredevil #4 – All’ultimo respiro (Zdarsky, Checchetto)

Daredevil #4 – All’ultimo respiro (Zdarsky, Checchetto)
In un ambiente intriso di angoscia, dove ombre innaturali sembrano rimarcare ipocrisie e contraddizioni umane, la coppia Zdarsky-Checchetto offre un perfetto affresco di due vigilanti e delle loro rispettive psicologie, forgiate da metodi e convincimenti del tutto antitetici.

Copertina_BreVisioni Sospeso lo scontro tra il detective North e il Diavolo di Hell’s Kitchen, ricercato per omicidio e a un passo dalla cattura, alza la posta e gioca il più efficace dei jolly: quel Frank Castle che, a intervalli regolari, assicura alla testata e al suo stesso protagonista un’iniezione supplementare di adrenalina. L’autore costringe l’ex marine e un in difficoltà a coesistere tra quattro pareti, creando i presupposti per un dialogo dalle suggestioni milleriane. Al lettore, infatti, viene offerto un perfetto affresco dei due vigilanti e delle loro rispettive psicologie, forgiate da metodi e convincimenti del tutto antitetici. Il Rosso e il Nero, la sacralità della legge dinanzi alla sete di vendetta, il rispetto dell’autorità costituita contro una caccia brutale, ossessiva, che non fa prigionieri.
In versione indoor, fuori dalle strade di una New York crepuscolare e avvolta dalla nebbia, il veneziano regala una prova grafica quasi intimista. Il rifugio del Punisher è un ambiente intriso di angoscia, dove ombre innaturali sembrano rimarcare ipocrisie e contraddizioni umane, la perenne ambiguità di chi, alla stregua di Frank, combatte i mostri da mostro, e chi, si pensi a Matt, opera in una zona grigia pericolosamente sospesa tra bene e male.
Tra un Wilson Fisk al potere e un Devil ancora nei panni della preda, risulta evidente come il distacco tra i primi passi di Zdarsky e i tre anni targati Charles Soule non sia tanto tematico quanto stilistico. Conosci la paura, story arc giunto al quarto appuntamento, individua nella costante sbobinatura della tensione il suo massimo imperativo, scegliendo l’attacco quale miglior tutela da noia e scarsa incisività. Fattori che in tante, troppe occasioni, hanno tediato la precedente gestione.

Abbiamo parlato di:
Daredevil #4 – All’ultimo respiro
Chip Zdarsky, Marco Checchetto
Traduzione di Luigi Mutti
, ottobre 2019
24 pagine, spillato, colori – 2,00 €
ISBN: 977224095590790097

Immagine-in-chiusura_BreVisioni

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su