Cartoomics 2019: incontro con Alfredo Castelli

Cartoomics 2019: incontro con Alfredo Castelli
Alfredo Castelli, uno dei più prolifici sceneggiatori italiani, incontra i visitatori di Cartoomics (Rho Fiera Milano) venerdì 8 marzo in Agorà 3.

Gli aristocratici, gli astrostoppisti, Martin Mystère, Mister Charade, l’Ombra…e potremmo continuare. Uno dei più prolifici sceneggiatori italiani incontra i visitatori di (Rho Fiera Milano) venerdì 8 marzo in Agorà 3.

, classe 1947, è uno dei più prolifici (e precoci) sceneggiatori italiani. Debutta appena diciottenne nel 1965 con Scheletrino, backup umoristico in appendice alle storie di Diabolik, e l’anno successivo si fregia, inconsapevole ma già conscio della sua indole di divulgatore, del titolo di primo “fanzinaro” del fumetto italiano (con la rivista Comics Club 104, nel 1966). Da allora, scrive praticamente di tutto:, con una trasversalità direttamente proporzionale al suo estro: Diabolik e Tiramolla, Cucciolo e Pedrito el Drito, Topolino, Zio Boris, Zagor, gli Aristocratici, Mister No e il mitico Omino Bufo (che segna anche il suo cimentarsi nel – chiamiamolo così – disegno).

Dal 1982 lega indissolubilmente il suo nome a Martin Mystère, e il resto è storia. Ma quali e quanti sono davvero i personaggi creati da Alfredo Castelli? In quanti paesi del mondo sono stati tradotti? Quante tavole ha realizzato? Il Maestro stesso cercherà di rispondere a questi quesiti venerdì 8 marzo alle 15 in un incontro speciale che si terrà in Agorà 3 gestito con la sua abituale verve da fiume in piena: il moderatore Davide Barzi tenterà (si presume invano) di fargli anche qualche domanda.

Fonte: www.cartoomics.it

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su