Parliamo di:

Batman Beyond, la fine di un’era e l’inizio della Rinascita

Dan Jurgens porta a conclusione le vicende di Tim Drake e pone le basi per ciò che attenderà il Batman del futuro nel corso del rilancio Rinascita.

Con i volumi 2, 3 e 4 di Batman Beyond la RW Lion conclude la pubblicazione italiana della serie pre-Rinascita scritta da dedicata al Batman del futuro.
Riprendendo dove il primo volume si era concluso, Tim Drake e compagni sono impegnati a fronteggiare l’attacco che le forze di Brother Eye hanno lanciato a Neo Gotham, vicenda in sei parti che costituisce il primo arco narrativo della serie e che si conclude a metà del secondo volume. Anche in quest’ultima parte della storia a farla da padrone sono l’azione serrata e il ritmo sostenuto, che riescono a tenere costantemente viva l’attenzione del lettore fino alla risoluzione finale.

Batman Beyond, la fine di un'era e l'inizio della RinascitaLa serie subisce però una leggera battuta d’arresto con l’inizio di Città dello Ieri, il secondo story arc, in quattro parti, che si conclude a metà del terzo volume. Da un lato l’autore è riuscito efficacemente a delineare lo stato in cui versa Neo Gotham (e il mondo) dopo la guerra con Brother Eye, con tutte le difficoltà e le tensioni sociali che la penuria di risorse comporta.
Tuttavia la narrazione in sé accusa un sostanziale rallentamento del ritmo, la vicenda legata alle peregrinazioni di Matt McGinnis fuori dalla città e ai tentativi di Batman di ritrovarlo è piuttosto banale e anche il nuovo villain che il nostro eroe si trova a dover affrontare appare piatto e del tutto privo di carisma. Peraltro questo mette in particolare evidenza quello che fin dall’inizio è stato il principale difetto della scrittura di Jurgens: la caratterizzazione quasi assente dei personaggi.
Se prima la spettacolarità dell’azione riusciva a sopperire in parte a questa mancanza, distraendo il lettore con sequenze adrenaliniche, ora che anche questa è stata molto ridimensionata si fa fatica a sentire un qualche attaccamento emotivo verso i personaggi o a sentirsi coinvolti dalle loro vicissitudini.
A conti fatti questa saga “di mezzo” si presenta come una storia di raccordo, che ha più che altro lo scopo di porre le basi per “Colpito a Morte”, il terzo e ultimo arco narrativo della serie.

Qui fortunatamente la situazione torna a migliorare, grazie alla reintroduzione del villain Rewire, già apparso in precedenti incarnazioni fumettistiche di Batman Beyond ma presentato in quest’occasione sotto una luce nuova e piuttosto interessante. L’autore riesce a tessere una narrazione, incentrata sul mistero di chi si celi dietro la maschera del cattivo, che ritrova un po’ di quel brio perduto ed è in grado di tenere vivo l’interesse del lettore. Inoltre lo svelamento finale della vera identità di Rewire, per quanto in effetti non del tutto inaspettato, risulta abbastanza d’impatto soprattutto per i fan di vecchia data.

Il finale della vicenda, oltre che fornire una conclusione soddisfacente alle avventure nel futuro di Tim Drake, ha anche lo scopo di lasciare aperto uno spiraglio per trame future, ricollegandosi dunque alla nuova serie di Batman Beyond legata al rilancio Rinascita (attualmente in corso di pubblicazione sullo spillato Batman: Il Cavaliere Oscuro).
Da questo punto di vista, c’è da dire che la soluzione adottata per riportare lo status quo a una condizione di “tabula rasa”, da cui poter ripartire proprio in vista di Rinascita, appare un po’ banale e ha il gusto della convenienza. Ad ogni modo il cliffhanger con cui si chiude il quarto volume è sufficiente per solleticare la curiosità in merito a cosa riservi il futuro della testata.

Batman Beyond, la fine di un'era e l'inizio della Rinascita

I disegni di Bernard Chang, dallo stile cartoon con occasionali virate sul pop, offrono un tratto preciso e definito. L’artista si dimostra poi particolarmente efficace nel riprodurre le anatomie e le espressioni dei personaggi, oltre che nel ricreare ambienti dettagliati, sebbene il tratto tenda a diventare un po’ grossolano nei campi lunghi. Contribuisce al colpo d’occhio complessivo la morbida e vibrante colorazione di Marcelo Maiolo.

Volendo tirare le somme, questa serie pre-Rinascita di Batman Beyond non è esattamente un capolavoro di storytelling. Tuttavia è altrettanto vero che, pur tra alti e bassi, riesce comunque ad offrire alcuni spunti narrativi interessanti e ad intrattenere con scene d’azione adrenaliniche e un ritmo nel complesso incalzante.

Abbiamo parlato di:
Batman Beyond #02-04
Dan Jurgens, Bernard Chang, Marcelo Maiolo
Traduzione di Dario Mattaliano
RW-Lion, 2017
96 pagine, brossurato, colori – 9,95 € (ogni volume)
ISBN: 9788893510967, 9788893514019, 9788893515054

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio