Bao Publishing pubblica “Mars Horizon”

Comunicato Stampa

Mars_Horizon_news_cover_Notizie BAO Publishing è lieta di annunciare il primo volume della nuova collana di fumetti narrativi a tema scientifico Octopus, che Boulet, il geniale blogger-fumettista, cura in Francia insieme a Marion Amirganian,  e che BAO porta in esclusiva ai lettori italiani.

Il primo titolo di questa collana è proprio Mars Horizon, in cui la divulgatrice scientifica Florence Porcel, coadiuvata dal disegnatore Erwann Surcouf, racconta una missione spaziale del 2080, basata su un semplice fatto: che la Space X di Elon Musk riesca, entro il 2030, a mandare materiali su Marte che serviranno alla costruzione della prima colonia umana sul Pianeta Rosso.

Il libro non è una storia di fantascienza, ma una proiezione nel futuro di tecnologie e ambizioni umane già esistenti, ed è un affascinante viaggio nei possibili sviluppi delle esplorazioni spaziali nel secolo in cui stiamo vivendo. Una lettura avvincente perché parla di una missione che potrebbe essere imminente. Una missione che deve coinvolgere tutta l’umanità, perché l’umanità possa colonizzare nuovi mondi.

Mars Horizon è disponibile in libreria da 19 aprile 2018.

Gli autori

Florence Porcel è autrice, comica e animatrice e mette l’insieme di queste competenze al servizio della divulgazione scientifica. È stata vista su France 5 e sentita su France Inter (La tête au carré). La si può seguire su YouTube tramite il suo canale personale e in seno al canale “String Theory”.
Della Champagne, ascendente Marte, ha scritto le prefazioni dei cinque volumi del Projet Mars di Andreas Eschbach (edizioni L’Atlante), effettuato una missione di simulazione di soggiorno marziano nello Utah con la Mars Society, si è candidata al progetto “Mars One” e ha sperimentato l’assenza di peso in un volo parabolico.
È l’autrice di Lo spazio senza gravità (edizioni Marabout) e spera, in futuro, di diffondere la cultura scientifica dal pianeta Marte.

Erwann Surcouf è illustratore per periodici e libri. A volte è inviato-disegnatore: al festival di Cannes per conto di Radio France, al museo del Quai Branly, a Annecy durante il festival dell’animazione o in residenza agli Archivi Municipali di Lione. Per l’editore Delcourt è autore del volume Le Chant du pluvier, e ha preso parte ai volumi collettivi AxolotChicou chicou e Boule de neigePouvoirpoint, il suo ultimo libro, uscito nel 2016 per le Éditions Vide Cocagne, racconta l’epopea retro-futurista di uno stagista grafico a bordo di una nave spaziale.

Mars_Horizon_news_immagine_Notizie

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su