Killiok: l’ultima novità Babalibri in libreria | Minirecensione
3 mins read

Killiok: l’ultima novità Babalibri in libreria | Minirecensione

9788883626159 0 424 0 75Killiok è un dolcissimo cane che vive in una splendida casa in riva al lago, circondato dalla natura splendida e rigogliosa. Immerso in questo mondo di pace, si gode le sue giornate, fatte di caffè e contemplazione. In questo contesto di tranquillità, come affronterà il progetto di costruire una veranda per leggere il giornale durante le giornate di pioggia? Sarà davvero una buona idea?

Una storia intrisa dei colori, dei suoni e della vita che scorre in una pacifica giornata di primavera, firmata da una delle grandi maestre della letteratura per l’infanzia in lingua francese. Un racconto di semplicità e bellezza, un angolo incantevole da cui iniziare a esplorare il ricchissimo universo grafico dell’autrice: un universo generoso, dolce e tenero, di grande poesia, che privilegia la bellezza della natura, i misteri che nasconde, il sogno, l’introspezione. Un albo contemplativo che affronta con leggerezza argomenti molto interessanti: il piacere di vivere godendosi il tempo presente e accettare di non sapere cosa sarà domani e il rispetto della natura. Le magnifiche illustrazioni trasportano lontano dalle rive. Età: 4+

Killiok di Anne Brouillard (Babalibri)

Chi è Anne Brouillard? Anni fa, durante un festival in Francia, Anne Brouillard organizzò un atelier dal titolo Una passeggiata disegnata: l’osservazione del paesaggio è per lei la principale fonte di ispirazione di tutte le sue storie, che nascono come visioni per poi ricevere un loro testo. Nata a Lovanio, in Belgio nel 1967, si è formata all’Ecole Supérieure des Arts Saint-Luc a Bruxelles. Il suo primo libro risale al 1990, un libro senza parole intitolato “Trois Chats”, che venne subito pubblicato anche in Germania e negli Stati Uniti. A soli tre anni di distanza, arrivano per la sua arte i primi riconoscimenti a livello internazionale, tra i quali il Pomme d’or, ricevuto in occasione della Biennale d’illustrazione che si tiene a Bratislava. La critica le ha sempre riconosciuto un’unicità nella costruzione del suo universo visivo e una predilezione per la natura e i suoi abitanti, attraverso un linguaggio ibrido tra albo, fumetto e racconto. Spesso i suoi libri sono stati selezionati, come è accaduto per “Le sourire du loup” alla Fiera di Bologna o nell’Honor List di Ibby o come, ancora nel 2013 per “Voyage d’hiver” al Salone di Montreuil e nel 2017, con “La grande foret” al Prix Sorcières. Ha inoltre collezionato ben quattro candidature consecutive all’Astrid Lindgren Award ed è stata selezionata, nel 2020, per rappresentare il Belgio al prestigioso Hans Christian Andersen Award. “Nino”, pubblicato in Francia nel 2021, è il suo primo libro italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *