Gli Universi di Guillame Duprat: Dai mondi greci ai multiversi

Gli Universi di Guillame Duprat: Dai mondi greci ai multiversi

Dopo Il libro delle terre immaginate e L’altro mondo – Storia illustrata dell’aldilà, la casa editrice L’Ippocampo pubblica, nel settembre 2018, l’ultima opera di Guillaume DupratUniversi – Dai mondi greci ai multiversi.

Il titolo e, soprattutto, il sottotitolo anticipano chiaramente l’affascinante argomento del volume: fin dall’alba dei tempi l’uomo ha osservato il cielo e tentato di apprendere come sia fatto l’universo. I filosofi di tutte le popolazioni l’hanno immaginato di innumerevoli forme e dimensioni. I fisici e i matematici di tutte le epoche hanno elaborato complesse teorie, mentre gli astronomi non hanno mai smesso (e mai smetteranno) di progettare sofisticati strumenti per esplorarlo. In quest’opera Duprat ci conduce in un meraviglioso viaggio visivo e scientifico nell’universo di ieri, di oggi e di domani.

Il volume è strutturato in quattro sezioni:

  • Le concezioni dell’universo: un’introduzione completa e ben illustrata mette immediatamente il lettore in grado di immergersi nelle molteplici definizioni di universo (immaginato, teorizzato, osservato) e pone delle prime e semplici domande sull’argomento;
  • Gli universi precedenti: questo capitolo è una sorta di storia dell’astronomia che parte dalla concezione del cosmo dei greci e delle due grandi scuole di astronomi cinesi. Pagina dopo pagina giunge al Medioevo e alle sfere arabe, per poi affrontare il geocentrismo, l’eliocentrismo e la rivoluzione copernicana. Con Galileo Galilei e la nascita della scienza moderna si avvicina all’epoca contemporanea e dopo aver affrontato Isaac Newton e la legge della gravitazione universale l’autore passa al galassiocentrismo. Per concludere vengono esaminati l’universo di Einstein, gli spazi di Friedmann- Lemaître, l’universo in espansione di Edwin Hubble fino alla teoria del Big Bang;
  • L’universo oggi: in questo capitolo gli argomenti diventano più complessi. Il concetto di universo osservabile, la ragnatela cosmica, le esplorazioni del cuore della materia dalle galassie alle particelle sono temi raramente affrontati nei libri divulgativi per bambini. Qui tuttavia vengono esplicati in modo semplice e immediato;
  • Gli universi del futuro: tutte le nuove idee sull’universo sono ipotesi plausibili ma nessuna è stata verificata, anche se potrebbe esserlo in futuro. Le domande in questa sezione del libro sono tante: l’universo è più piccolo di quanto sembri, è quindi un’illusione? Come finirà l’universo? I buchi neri sono legati a strani cunicoli spazio-temporali? Come si formano i multiversi? A cosa potrebbero assomigliare? Il capitolo si chiude con le teorie sorprendenti di scienziati che immaginano nuovi tipi di universo puramente teorici.

Il volume si conclude con una sorta di glossario, Le parole dell’universo, molto utile ai lettori che si approcciano a questo affascinante, ma intricatissimo argomento.
Il tutto è descritto in modo chiaro e minuzioso e illustrato con disegni precisi e concreti: sono presenti numerose alette che svelano ulteriori approfondimenti.
Non c’è dubbio, più l’uomo osserva il misterioso universo, più si sorprende e si incuriosisce. Di sicuro gli scienziati, gli astronomi e i filosofi non smetteranno mai di teorizzarlo e di rappresentarlo graficamente.

Recensione precedentemente pubblicata sul portale Edu-Inaf.