AWA: in USA sta per arrivare una nuova casa editrice

AWA: in USA sta per arrivare una nuova casa editrice
Bill Jemas e Axel Alonso, accomunati da un passato comune in Marvel Comics, hanno annunciato la nascita di AWA, una nuova casa editrice che pubblicherà fumetti ambientati in un unico universo condiviso.

Bill Jemas, ex capo della Marvel Comics, e Axel Alonso, ex caporedattore della Casa delle Idee, hanno unito le loro forze per dare vita a una nuova casa editrice di fumetti, la AWA – Artists, Writers & Artisans.

Le prime notizie sul nuovo editore erano iniziate a circolare a fine 2018, quando Jemas aveva raccolto 5 milioni di dollari da una società di venture capital, la Lightspeed Venture Partners. Nella giornata del 20 marzo, il New York Times ha pubblicato un articolo che presenta la nuova realtà editoriale e i suoi programmi.
AWA pubblicherà una serie di testate e personaggi coesistenti in un unico universo condiviso, ma non necessariamente relegate a storie di supereroi. Jemas sarà l’amministratore delegato ed editore, mentre Alonso sarà il capo della direzione creativa, con Jonathan F. Miller (l’uomo che ha negoziato l’accordo tra Netflix e Millarworld nel 2017) che ricoprirà la carica di presidente.

awa_Notizie
Da sinistra: Axel Alonso, Jon F. Miller e Bill Jemas – Joshua Aronson per The New York Times

Non esiste ancora una data precisa di esordio per AWA, ma il lancio del primo gruppo di titoli è previsto per l’autunno 2019. Le serie attualmente annunciate includono American Ronin di Peter Milligan e ACO, che si concentra su “operatori altamente qualificati di grandi corporazioni“; Bad Mother di Christa Faust, che si occuperà di una madre alla ricerca della figlia scomparsa; Fight Girls, scritto e disegnato da Frank Cho, che ruota attorno a delle atlete in una competizione per il titolo di Queen of the Galaxy; e infine Arcangel 8, scritto da Michael Moreci, su un “angelo canaglia” che usa le pistole sotto il motto “Anche Dio ha bisogno di una negazione plausibile“.

Il modello è quello della vecchia United Artists, in cui le persone hanno effettivamente la possibilità di esercitare la proprietà creativa, il controllo e il potere decisionale su ciò che stanno facendo“, ha detto Jemas. “Quello che stiamo offrendo ai creatori è un’opportunità di scommettere su se stessi senza mettere tutto in gioco”, ha aggiunto Alonso, indicando che il gruppo di scrittori e disegnatori include sia veterani che nuovi arrivati.

Per affinare i vari progetti editoriali, AWA ha dato vita a un consiglio creativo, composto da lo sceneggiatore e regista Reginald Hudlin, i romanzieri Margaret Stohl e Gregg Hurwitz, Garth Ennis e, ultimo ma non meno importante, l’uomo che sarà responsabile dell’origine degli eroi del nuovo universo fumettistico, J. Michael Straczynski, che dal canto suo ha affermato che “ero pronto a tornare ai fumetti se il progetto fosse stato qualcosa di impegnativo, così quando Bill e Axel mi hanno contattato per creare un universo completamente nuovo, coeso e condiviso, la prospettiva era troppo divertente per dire di no“.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su