Attacchi Ray Fisher a Warner e Whedon dopo offerta cameo in The Flash

Attacchi Ray Fisher a Warner e Whedon dopo offerta cameo in The Flash
Nuovi dettagli sulla tesa situazione tra Warner e Ray Fisher delle ultime settimane.

Secondo quanto riportato da The Wrap, l’attore avrebbe iniziato i suoi attacchi tramite twitter a giugno contro il regista riguardanti presunti abusi sul set di Justice League, poco dopo avere ricevuto una offerta dalla Warner Bros. per un cameo in nel ruolo di Cyborg.

La pellicola, che punta a iniziare la produzione il prossimo anno, vede nel cast oltre a nei panni del velocista scarlatto, anche e , che riprenderanno le parti dei Batman dei loro rispettivi universi.

Secondo due addetti ai lavori con conoscenza della situazione, citati dal sito, la Warner non avrebbe ricevuto risposta dal team di manager di Fisher dopo l’offerta, aggiungendo che i piani per una pellicola standalone su Cyborg sarebbero bloccati. Lo sviluppo di quel progetto è difatti fermo dal 2016.

Il sito aggiunge che un rappresentante dell’attore ha eluso molte domande riguardanti l’offerta fatta al suo cliente in termini di tempistica, dimensioni e stato dei negoziati.

Il Signor Fisher è, ed è stato, sotto contratto della WB Pictures dal 2014. Secondo i termini di quel contratto pre-negoziato, l’opzione di includere Mr. Fisher come il personaggio di Victor Stone (Cyborg) è sempre stata nelle mani della WB.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su