Arrivano i Bonelli Kids: una nuova generazione di eroi

Arrivano i Bonelli Kids: una nuova generazione di eroi
Sergio Bonelli Editore ha annunciato il lancio di una nuova serie, Bonelli Kids, incentrata sulle versioni bambine dei suoi protagonisti.

Attraverso il sito ufficiale e la pagina Facebook dedicata ha annunciato una nuova serie: Bonelli Kids. I personaggi sono versioni fanciulle dei protagonisti Bonelli: finora sono state rivelate le schede di Patrick, soprannominato , Felipe, soprannominato Cico, e Martin, soprannominato BGZM (Buon Giovane Zio Martin) e Java.

La serie sarà composta da strisce autoconclusive pubblicate sul sito Bonelli e sulla pagina Facebook e fruibili gratuitamente. Si inizierà con la presentazione dei personaggi, alle quali saranno affiancati contenuti extra per coinvolgere e fidelizzare i lettori.

La serie sarà scritta da Alfredo Castelli, che iniziò la sua carriera di sceneggiatore proprio su fumetti per bambini, Tino Adamo e Sergio Masperi. I disegni saranno di Luca Bertelè, supportato per i colori da Manuela Nerolini.

Biografie degli autori

Alfredo Castelli (Milano, 1947) in oltre cinquant’anni di carriera ha ricoperto molti ruoli: autore televisivo e radiofonico, sceneggiatore, giornalista, saggista e storico del fumetto. Nel 1965 crea con Paolo Sala la prima fanzine italiana di fumetto, Comics club 104. Esordisce nello stesso anno come soggettista-disegnatore di Scheletrino, una parodia del fumetto “nero” edito in appendice a . Dal 1967 scrive per vari editori: Universo (Pedrito el drito, Rocky Rider, Piccola Eva…), Mondadori (Topolino), Alpe (Cucciolo e Tiramolla) e la stessa Astorina (Diabolik). Crea alcuni spot pubblicitari per “Carosello” e nel 1968 è coautore del periodico Tilt, giornale satirico edito dall’editore Bertieri. Nel 1969 per l’editore Gino Sansoni dirige insieme a Pier Carpi il mensile Horror, realizzando per quest’ultimo la striscia Zio Boris e vari racconti autoconclusivi. Dal 1971 collabora con l’editore Sergio Bonelli scrivendo storie per Zagor, Mister No e due episodi di Un uomo un’avventura. Nel 1982 crea Martin Mystère e tutte le edizioni correlate. Collabora in veste di redattore oltre che autore a varie testate: Corriere dei Ragazzi, (ed. Paoline), ! (Mondadori), (Corno), Magic Boy (Massimo Baldini editore).

Sergio Masperi, (Magenta, 1967), si è formato professionalmente alla Scuola del Fumetto di Milano. Nel 1991 pubblica una breve storia umoristica su “Fumo di China” su testi di . Successivamente entra nello staff di disegnatori correttori e completatori della Sergio Bonelli Editore. Insieme a Gian Mauro Cozzi, Francesco Rizzato e Ivan Calcaterra firma il n. 47 di , “Exodus”. Nel 2013 fa il suo esordio come sceneggiatore, realizzando il numero 271 di Nathan Never, “L’origine della specie”.

Tino Adamo (Milano, 1967) si diploma alla Scuola d’Arte applicata all’industria e alla Scuola del Fumetto di Milano. Lavora per diversi anni come illustratore per fanzine, autoproduzioni, agenzie pubblicitarie e riviste musicali. Ha collaborato con la Polaris Edizioni per il Corriere di Bilt ed il mensile Filò, e alla realizzazione di Anno Domini per la Galaxy Press. Dal 2001 è nello staff della Sergio Bonelli Editore.

Luca Bertelé (Lecce, 1974), vive e lavora a Milano dove ha frequentato la Scuola del Fumetto. Nel 1996 è stato co-fondatore della casa editrice . Ha realizzato fumetti per alcune tra le più importanti case editrici italiane: Comic Art, Rizzoli, Hobby&Work, , Magic Press, Eura Editoriale, Disney. Illustrazioni per Paravia/Bruno Mondadori, Zanichelli, Giunti, Arnoldo Mondadori e Piemme. Dal 1997 disegna la serie per bambini Lele Sabry e Tobia per il Touring Club Editore. Dal 2005 al 2010 è stato Production Manager di Edizioni BD, per la quale ha disegnato anche storie a fumetti. Tra le opere più recenti la miniserie Long Wei dell’, ideata da Diego Cajelli, e Star Wars: The Clone Wars per l’inglese Titan Books.

Manuela Nerolini (Milano) si occupo principalmente di scolastica, illustrazione per l’infanzia e colorazione di fumetti. Collabora con varie case editrici italiane: Arnoldo Mondadori, DeAgostini Scuola, Disney, Garzanti Scuola, Hobby & Work, La Spiga Languages, Panini Games, Petrini Editore, Piemme, Theorema Libri, Touring Club Editore, Lapis, Pearson, Raffaello editrice, Bao Publishing, Giunti, La Scuola Edizioni, Renoir. All’estero ha collaborato con le francesi Baloon e Fleurus.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su