Parliamo di:

Aqualung stagione 3 (Paliaga, Carlomagno)

Nei primi capitoli della terza stagione di "Aqualung", Paliaga e Carlomagno alzano le aspettative per la resa dei conti con i mostri degli abissi.

Aqualung stagione 3 (Paliaga, Carlomagno), etichetta indipendente di fumetti online vincitrice come “miglior sito” dei Nella Rete del Fumetto Awards 2016, continua a proporre le (dis)avventure dei personaggi creati da e , ponendo al centro della terza stagione Beth e Isabel, rispettivamente la figlia naturale e l’esperimento di Fred Bishop.
Nel corso dell’indagine che porta le protagoniste alla ricerca dello spietato avversario, il ritmo rallenta rispetto alle due stagioni precedenti, ma la tensione aumenta, percepita anche dai personaggi che si scambiano battute taglienti e vivaci, sebbene venga ribadito troppo spesso che il pericolo proveniente dagli abissi marini è sempre più reale. In queste interazioni Paliaga raggiunge un ottimo livello di scrittura, mentre Carlomagno è abile a trasporre nelle vignette la sceneggiatura del collega, con uno storytelling fluido e incisivo delle sequenze mute.
In tal senso sono suggestive le tavole ambientate sott’acqua, con la prevalenza delle tinte scure utile per accrescere la sensazione di oppressione. Il disegnatore, con un tratto che richiama quello del fumettista russo Otto Schmidt, rende naturale la recitazione degli attori, scivolando solamente in due occasioni, in cui le espressioni del viso paiono esagerate o realizzate troppo velocemente. Completa il quadro il dinamismo della telecamera, visto che Carlomagno varia l’angolazione delle riprese per favorire lo svolgimento di una trama che, dopo aver reso palpabile la minaccia, promette di decollare.

Abbiamo parlato di:
stagione 3 – capitoli 1-3
Jacopo Paliaga, French Carlomagno
Wilder, ottobre 2017
56 pagine, colori
Aqualung stagione 3 (Paliaga, Carlomagno)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio