Anteprima: “Il Nido” di Marco Galli (Coconino Press)

Anteprima: “Il Nido” di Marco Galli (Coconino Press)
Il Nido è il nuovo graphic novel di Marco Galli. Un viaggio nell’abisso, un’esplorazione alle radici del Male. Un ritratto visionario, eppure estremamente documentato e accurato, del personaggio più spregevole e terribile del Novecento. Ecco le prime 10 pagine in anteprima.

Nel giugno del 1944, mentre gli Alleati sbarcano in Normandia, Adolf Hitler è al sicuro nel suo rifugio sulle Alpi Bavaresi. Intorno al Führer, sempre più fragile e in preda alla dipendenza da farmaci e droghe, una corte allucinata di gerarchi, medici e alti ufficiali nazisti cerca disperatamente di ignorare che la fine del Terzo Reich è vicina.

Il Nido è il nuovo di Marco Galli: l’opera più coraggiosa e intensa del fumettista premiato col prestigioso Yellow Kid come Autore dell’anno a 2021.

Un viaggio nell’abisso, un’esplorazione alle radici del Male. Un ritratto visionario, eppure estremamente documentato e accurato, del personaggio più spregevole e terribile del Novecento. Un’indagine quanto mai attuale che scava in profondità nella psiche di un dittatore e nel lato oscuro dell’umanità.

Cinque giorni a tu per tu con Adolf Hitler. Tra il 3 e il 7 giugno del 1944, mentre lo sbarco degli Alleati in Normandia accelera inesorabilmente il conto alla rovescia verso la fine del folle sogno del Reich, il Führer è al sicuro nel “Nido dell’Aquila”, la sua residenza rifugio tra i boschi e le vette delle Alpi Bavaresi. Intorno a lui ci sono Goebbels, Eichmann, una corte di alti ufficiali e zelanti funzionari nazisti arrivati fin lassù per recepire e diramare i suoi ordini sanguinari, ma anche le pedine impassibili della macchina della propaganda, i medici compiacenti che gli somministrano ogni genere di medicinali e stupefacenti, e i pochi affetti sinceri: il suo pastore tedesco Blondi e l’amante Eva Braun. Sempre più solo e delirante, Hitler è circondato da una forzata e illusoria atmosfera di festa decadente, ma è soprattutto è preda, in maniera ormai patologica, delle sue paranoie e di allucinazioni amplificate dall’abuso di droghe.

Autore imprevedibile, ironico e capace come pochi di reinventare i generi, Marco Galli ci regala questa volta un’incursione nella storia del ’900 che mantiene purtroppo un sapore quanto mai attuale. Il suo racconto è un incontro ravvicinato e visionario con il Male, con la psiche distorta di un dittatore e con i meccanismi che generano il consenso e ci fanno dimenticare la nostra umanità. Il nido è la nuova manifestazione del talento lucido e spietato di un narratore ormai affermato, vincitore del prestigioso Yellow Kid come Autore dell’anno a 2021.

Cover fronte Galli IL NIDO OK DEF DEF

“Uno dei migliori nuovi autori del fumetto italiano. Narrazione scorrevolissima e appassionante, ottima scrittura dei testi… la rivisitazione dei generi in chiave pulp con Galli è il pretesto per una lettura della contemporaneità come un incubo psicotico”. Internazionale

“Marco Galli mescola generi diversi con stile e suggestiva forza d’immaginazione”. La Repubblica

“Galli ha già fatto parlare molto di sé. I suoi romanzi a fumetti sono belle storie che accompagnano il lettore in viaggi verso luoghi strani, psichedelici e romantici”. – Il Corriere della Sera

 

IL NIDO

Marco Galli
Coconino Cult
Pagine: 168, a colori, formato 21,5 x 29 cm
Prezzo: 23 euro
Uscita: Aprile 2022
ISBN: 9788876186110

In anteprima ecco le prime 10 pagine del volume

IL NIDO

 

L’AUTORE
Marco Galli è nato a Montichiari (Brescia) nel 1971. Ha frequentato la scuola d’arte di Mantova e per qualche anno si è dedicato alla pittura su tela. Ha vissuto a Londra e a Los Angeles, prima di tornare in Italia. Per ha pubblicato i Oceania Boulevard e Nella camera del cuore si nasconde un elefante, tradotti in Francia e in Spagna, Le Chat Noir e La notte del corvo, firmato con lo pseudonimo “Apehands” (“Mani di scimmia”): una storia western che ha segnato il suo ritorno al fumetto e al disegno dopo essere stato colpito nel 2016 da una grave malattia. Galli ha anche lavorato come character designer a La gatta Cenerentola, il film di dello studio M.A..D Entertainment, già noto per il pluripremiato cartoon L’arte della felicità. Negli ultimi anni ha scritto, disegnato e colorato una storia per Dylan Dog, ha collaborato col Progetto Stigma realizzando i Èpos e Dentro una scatola di latta, e ha curato per l’antologia a fumetti Materia Degenere. Nel 2021 ha vinto il prestigioso Premio Yellow Kid come Autore dell’anno assegnato dal .

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su