Argomenti:

Anteprima di “Tessuto Connettivo” da Edizioni Inkiostro

Tra i primi titoli pubblicati dalla nuova collana ALTER ZONE di Edizioni Inkiostro anche un libro illustrato che tramite quattro brevi storie indaga il tema dell'individuo, realizzato da Le Nevralgie Costanti e Mattia Ferri.

Nella neonata collana ALTER ZONE di curata da Francesco Paciaroni troveranno spazio anche prodotti non interamente a fumetti come nel caso di Tessuto Connetivo, un libro illustrato realizzato da Le Nevralgie Costanti (illustrazioni) e Mattia Ferri (testi).
Lo Spazio Bianco vi mostra in anteprima esclusiva la copertina, la prefazione e una parte della prima delle quattro storie che andranno a comporre il volume.
A seguire la sinossi di Tessuto Connettivo, alcune immagini e le biografie degli autori:

Tessuto Connettivo consiste in quattro storie brevi illustrate che indagano il concetto d’identità, scomponendone i paradossi quotidiani utilizzando come bussola alcuni dei punti cardine su cui si costruisce la personalità di un essere umano: educazione, sessualità, fede.
Le illustrazioni amplificano i testi ispirati a loro volta dalle illustrazioni, in un continuo scambio organico di significati che dà vita ad una narrazione perversa, una rappresentazione della Teoria della Gestalt in cui non esiste un elemento predominante se non il tutto, maggiore della somma delle singole parti.

Le Nevralgie Costanti (aka Mirko Rossi), nasce in febbraio nel 1978. Disegna e illustra esseri fragili e mutilati, cavie da laboratorio di un mondo distopico. Ha esposto in varie città europee: Bologna, Modena, Torino, Verona, Mantova, Berlino, Rotterdam, Bruxelles e Parigi. Dal 2015 collabora con la Blu Gallery di Bologna. Realizza copertine per gruppi musicali, poster e magliette, inoltre si diverte a fare il dj proponendo musica elettronica di generi sperimentali e malaticci.

Mattia Ferri (Desenzano del Garda, 1991) nel 2015 fonda insieme a Mattia Boglioni l’etichetta di autoproduzioni McGuffin Comics, con cui ha pubblicato i volumi “In Mass Media Res”, “Il Cimitero degli Amori Perduti”, “Liberati dal Male”, le co-produzioni “Una Gomitata”, realizzato da Giacomo Taddeo Traini, e “Cipolla”, realizzato da Luigi Filippelli, e numerose storie online. Nel 2016 entra a far parte dello staff del festival itinerante di fumetti e illustrazioni Tra Le Nuvole, fondato da MalEdizioni. Nel 2017 inizia a collaborare con Lo Spazio Bianco, concentrandosi sulle autoproduzioni e creando il blog “Tavole in Musica” insieme a Nicole Brena. Ha realizzato la sceneggiatura delle storie “Ars Tua, Vita Mea” e “L’Attesa”, pubblicate nel volume “Varie ed Eventuali” edito da Brixia Comix, e ha collaborato con le autoproduzioni 1/9 Comics (con gli albi “Warhol/Welles” e “Xie/Xenofobia”), Cowboys From Hell (con lo speciale “Quanti barili deve bere un uomo per essere chiamato cowboy?” contenuto nell’albo 2.5 della serie) e Ronin/Mokapop (con la tavola autoconclusiva “Thunder!” disegnata da Stefano Alghisi).
Attualmente è al lavoro insieme a Nicolò Belandi su un progetto per un editore, ed è curatore insieme a Giacomo Taddeo Traini della rivista online di giornalismo a fumetti STORMI, attiva da marzo 2018.

Abbiamo parlato di:
Tessuto Connettivo
Le Nevralgie Costanti, Mattia Ferri
Edizioni Inkiostro, Aprile 2018
48 pagine, spillato, colori – 12,00 €

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio