Anteprima “A.M.A.R.E.” AA.VV. (Canicola Edizioni)

Anteprima “A.M.A.R.E.” AA.VV. (Canicola Edizioni)
Dalla parte delle bambine non smette di crescere: il progetto che annunciamo è A.M.A.R.E., un’antologia a cinque voci in cui amicizia e scoperta della sessualità sono fili rossi che legano i frammenti di adolescenza raccontati dalle autrici.

Dalla parte delle bambine non smette di crescere: il progetto che annunciamo è A.M.A.R.E., un’antologia a cinque voci in cui amicizia e scoperta della sessualità sono fili rossi che legano i frammenti di adolescenza raccontati dalle autrici. Cinque storie di ragazze e ragazzi alle prese con il passaggio all’età adulta e le aspettative di una società ancora troppo vincolata da stereotipi di genere.

A.M.A.R.E. è il frutto del confronto tra cinque autrici di fumetto contemporaneo che appartengono a generazioni differenti e si sono riunite in un tavolo di lavoro virtuale di dialogo e coprogettazione. È un volume formato da cinque racconti dal profondo valore pedagogico, sociale e politico, nella prospettiva di una decostruzione degli stereotipi sociali, culturali e di rappresentazione del genere femminile che restituisca alle giovani lettrici e ai giovani lettori tutta la complessità dell’adolescenza tra scoperta del proprio corpo, relazioni amicali, sentimenti, sessualità.

amare copertina def

Anna e Viola crescono insieme, legate da un’amicizia che mescola affetto e competizione, un connubio che le rende indispensabili l’una all’altra nel racconto di Martina Sarritzu). Con Amanda Vähämäki la soglia tra realtà e mondo fantastico è sottile, così come il confine tra maschile e femminile dei protagonisti che non si piegano a nessun preconcetto. La ribelle Beccaccia di Roberta Scomparsa, invece, vive l’adolescenza in modo solenne, quasi cavalleresco: moderna Don Chisciotte refrattaria a ogni tipo di autorità, difende la libertà d’espressione a colpi di tag e disegni illegali sui muri. Nella storia di seguiamo tre amiche a una festa in riva al mare, dove gelosia, esclusione e senso di inadeguatezza fanno prendere alla serata una piega inaspettata.
Sul finale entriamo nel mondo fluttuante di : un susseguirsi di frammenti di ricordi giovanili segnati dalla paura del futuro e dall’amore come antidoto palliativo alla solitudine.

Cinque racconti per cinque stili diversi: dalla figuratività esasperata che sfocia nel grottesco di Martina Sarritzu alla matita tenera e impietosa di Vähämäki, e al tratto minimale di Alice Socal, che segue un flusso di coscienza quasi joyciano, e un registro informale dal tono intimo e diaristico. Di Roberta Scomparsa emerge la densità narrativa e la cura per il dettaglio, le prodezze di Beccaccia sono rivestite da un’aura mitica, vera e propria dichiarazione d’amore a un’amica. Eliana Albertini crea una storia dalle illustrazioni intense, dominate da ampi spazi bui che inglobano i personaggi svelandone, simbolicamente, la fragilità e la piccolezza di fronte alla vita.

Insieme a Ted un tipo strano e Padovaland (2020), A.M.A.R.E. è una delle ultime uscite per I QUINDICI, la collana di edizioni di libri fuori formato: storie di realtà sulla società contemporanea e progetti di ricerca con tematiche di apertura e stili sempre diversi.

A.M.A.R.E. fa parte di Dalla parte delle bambine, un progetto teso alla promozione e alla diffusione di una cultura della non discriminazione a partire dall’educazione ai sentimenti già nella prima infanzia. La narrazione per immagini diventa il perno per una grammatica dell’affettività attraverso pubblicazioni, incontri con l’autore, mostre e laboratori che coinvolgono scuole e biblioteche sul territorio nazionale.
Il progetto Dalla parte delle bambine è realizzato grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna, il Comune di Bologna – Area Nuove Cittadinanze e Quartieri Pari Opportunità, tutela delle differenze, contrasto alla violenza di genere e la rete culturale di festival, associazioni e istituzioni che lo accolgono e lo difendono.

A.M.A.R.E.
di Amanda Vähämäki, Martina Sarritzu
Alice Socal, Roberta Scomparsa, Eliana Albertini
Canicola edizioni, 2021
168 pagine
Formato: 17×24 cm
Collana: I QUINDICI
Prezzo: 18 euro
ISBN: 9788899524456

L’uscita è prevista per il 25 marzo. Il libro è pensato per un pubblico di lettrici e lettori adolescenti, oltre che per un pubblico adulto tout court.

amare-copertina-bassa

 

Anteprima: A.M.A.R.E.

BIO AUTRICI

Eliana Albertini (1992) ha frequentato il Corso di Fumetto e Illustrazione dell’Accademia di Belle Arti di Bologna ed è una delle fondatrici del collettivo di autrici “Blanca”. Nel 2015 viene selezionata alla mostra degli illustratori alla Children’s Book Fair di Bologna e nel 2018 vince il Premio Speciale Nuove Strade 2019 come miglior talento emergente dell’anno. Nel 2019 esce Malibu (Beccogiallo) l’incrocio di storie che ha per protagonista l’umanità sfaccettata di una periferia di confine. Ha all’attivo collaborazioni con riviste e case editrici diverse in ambito nazionale. https://elianalbertini.tumblr.com/

eliana

Alice Socal (1986) studia Fumetto e Illustrazione all’Accademia di Belle Arti di Bologna e ad Amburgo, dove nel 2012 conclude i suoi studi. Pubblica il suo primo fumetto, LUKE, con G.I.U.D.A. Nel 2015 pubblica Sandro con e Rotopolpress (Germania) e nel 2017 esce il graphic novel Cry me a river, pubblicato in Italia da . Nell’autunno dello stesso anno esce anche Il fratello di Jürgen per Canicola. Nel 2019 partecipa con un racconto all’antologia Post Pink ( Comics), al progetto Redrawing stories from the past, edito da Kuš! La sua ultima pubblicazione è Junior edito in Italia da . Dal 2018 vive e lavora come illustratrice a Berlino. http://www.alicesocal.de/

Socal

Amanda Vähämäki (1981) nata a Tampere in Finlandia. Ha pubblicato sulle riviste Canicola, Glömp, Kuti, Orang, Strapazin, Kuš!, Forresten. Nel 2005 si aggiudica il primo premio al festival internazionale Fumetto di Lucerna e realizza il suo primo libro Campo di babà (Canicola) pubblicato anche in Francia, Svezia, Finlandia, Serbia e Stati Uniti. Con Michelangelo Setola produce il volume di disegni Souvlaki Circus (Buenaventura press, 2008) esposto presso la galleria Hinterconti di Amburgo. Nello stesso anno realizza Mother’s Day, una storia per lo Showcase n.5 di Drawn and Quarterly, pubblicata come libro in Finlandia (Huuda Huuda, 2008) e Francia (Fremok, 2009). Ha esposto le sue opere a Lucerna, Bologna, Helsinki, Oslo, San Pietroburgo, Lisbona, Agrigento, Stoccolma, Pechino. Vive a Helsinki. https://cargocollective.com/amandavahamaki

amanda

Martina Sarritzu (1992) nei suoi disegni e nel suo immaginario unisce gli studi in ambito sociale con quelli legati alla narrazione per immagini all’Accademia di belle Arti. Ha esordito nel 2020 con il suo primo libro Vacanze in scatola sceneggiato da (Canicola). https://www.behance.net/martinasarritzu

martina

Roberta Scomparsa (1994) si laurea all’Accademia di Belle Arti di Bologna e il suo racconto a fumetti di esordio (pubblicato da Canicola nella collana che promuove le opere di giovani artiste/i) La medusa si aggiudica nel 2017 il premio Fumetto 25 di e viene tradotto in Svezia e negli Stati Uniti. Per Coconino/ ha pubblicato l’albo Salvo delle pietre nella collana Fumetti nei Musei. https://www.instagram.com/dynamic_magician

roberta 2

Canicola associazione culturale è nata a Bologna nel 2004 e promuove la cultura del fumetto attraverso un progetto editoriale, la promozione di giovani autrici e autori, esposizioni, workshop, e percorsi di pedagogia del visivo. Canicola fa rete culturale con festival, musei, gallerie d’arte, istituzioni culturali e ha ricevuto per la sua attività premi e riconoscimenti nazionali e internazionali. www.canicola.net

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su