“Aldobrando”, il nuovo graphic novel fantasy medievale di Gipi e Luigi Critone esce il 5 novembre

“Aldobrando”, il nuovo graphic novel fantasy medievale di Gipi e Luigi Critone esce il 5 novembre
Il nuovo atteso graphic novel di Gipi, con gli spettacolari disegni di Luigi Critone, è un’avventura medievale intrigante, ironica e commovente, con un protagonista ragazzino alla scoperta del mondo. Un romanzo di formazione capace di parlare al cuore dei lettori di ogni età.

ALDOBRANDO: Il nuovo atteso graphic novel di , con gli spettacolari disegni di Luigi Critone, è un’avventura medievale intrigante, ironica e commovente, con un protagonista ragazzino alla scoperta del mondo. Un romanzo di formazione capace di parlare al cuore dei lettori di ogni età. In libreria dal 5 novembre

«Scritto magistralmente, questo racconto satirico e romantico ci trascina via con la sua forza e la sua poesia». Bd Gest

«Gipi e Luigi Critone con Aldobrando firmano una storia formidabile, tra racconto di formazione e favola politica. Una galleria di personaggi divertenti e romantici al servizio di una sceneggiatura diabolicamente ben congegnata». Comixtrip

«Un’avvincente storia d’amore in cui le parole sono più forti delle azioni. La sceneggiatura alterna le scene senza mai un tempo morto. Il lettore assiste a un dramma teatrale a cielo aperto». Bd Best

Dopo il successo imponente registrato in Francia, dove ha raccolto consensi e apprezzamenti trasversali di pubblico, critica e librai, porta in Italia Aldobrando, l’appassionante odissea di un giovane orfano cresciuto da uno strego e mandato a correre il mondo per andare incontro al suo destino, senza protezioni o preparazione di sorta.
Un romanzo di formazione avvincente, ambientato nello stesso universo medievale fantastico creato da Gipi per il gioco di carte “Bruti”. In uno scenario in bilico tra L’armata Brancaleone di Monicelli e il Don Chisciotte di Cervantes, Gipi torna sui temi a lui cari, come la fatica di lasciare la casa e diventare adulti, il doversi misurare con le proprie paure, con le ingiustizie e le ferite del mondo contando solo sulle proprie forze.

1

In un ambiente ostile, dove vigono crudeltà, cinismo e sopraffazione, Aldobrando si fa strada con lealtà e sacrificio, animato da un profondo senso di giustizia. Ma non sa proprio nulla delle insidie che incontrerà lungo il cammino: assassini e brutali guerrieri, principesse e damigelle, astuzie e intrighi di potere alla corte del Re delle Due Fontane… Un protagonista ingenuo che trionfa con la forza dell’innocenza e che, nonostante le angherie subite, non perde la sua determinazione e il suo candore. Aldobrando, alfiere di innocenza che scopre l’Amore.

«I miei personaggi sono sempre doppi, lacerati da un conflitto interiore; come accade agli esseri umani, anche il più malvagio può avere un lato di tenerezza. Il solo e unico alfiere di innocenza è il protagonista, Aldobrando, che vince grazie alla sua fragilità, alla sua paura, alla debolezza di cuore e di membra. Un eroe senza i tratti dominanti dell’eroe. Un personaggio che oppone alla forza bruta quella dell’innocenza. Un ragazzo che non sa niente del mondo o dell’amore, ma il percorso che farà lo porterà anche a scoprire questo sentimento, che è l’unico premio che immagino per una persona». Gipi

Gipi affida i disegni a Luigi Critone, star del fumetto in Francia. In Aldobrando Gipi per la prima volta si è concentrato solo sulla scrittura, sentendosi libero di osare e di non porsi limiti. E ha scelto di affidare la realizzazione grafica della sua storia alla matita di Luigi Critone, fumettista italiano molto noto in Francia, apprezzatissimo per la tecnica sbalorditiva e per la capacità di mantenere alto e vario il ritmo della narrazione.

«Sono onorato di aver potuto partecipare a questo libro. Un po’ mi manca essere presente in Italia come disegnatore e questa è l’occasione migliore che potessi sognare. Ho sentito i personaggi di Gipi, che sono estremamente veri e credibili, e ho fatto subito mia la sua potente sceneggiatura». Luigi Critone

Aldobrando
Storia: Gipi
Disegni: Luigi Critone
Colori: Francesco Daniele e Claudia Palescandolo
208 pagine a colori – formato 21,5 x 29, cartonato. Prezzo: euro 24,00
Editore: Coconino Press – Fandango
Data d’uscita: 5 novembre 2020

Gipi (Gian-Alfonso Pacinotti) nasce a Pisa nel 1963 e vive a Roma. Tutti i suoi libri sono pubblicati da Coconino Press – Fandango: Esterno notte, Appunti per una storia di guerra, Questa è la stanza, S., LMVDM − La mia vita disegnata male, Unastoria, La terra dei figli, le antologie Boschi mai visti e Il mondo moderno e l’ultimo graphic novel Momenti straordinari con applausi finti. Con Appunti per una storia di guerra ha vinto nel 2006 il premio René Goscinny per la miglior sceneggiatura e il premio Fauve d’Or per il miglior libro al Festival internazionale di Angoulême. Nel 2014 Unastoria è stato il primo libro a fumetti ad essere incluso nella selezione del Premio Strega. Nel 2015 ha pubblicato il gioco di carte “Bruti”, da lui ideato e disegnato. La terra dei figli, tradotto in 17 Paesi, ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti in Italia e all’estero; da questo libro è stato realizzato un film per la regia di Claudio Cupellini. Gipi alterna alla sua attività di fumettista quella di illustratore (tra gli altri, per la Repubblica e Internazionale) e quella di regista per il cinema (L’ultimo terrestre e Il ragazzo più felice del mondo, presentati entrambi in anteprima alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia) e per la televisione, prendendo parte con i suoi cortometraggi alla trasmissione Propaganda Live.

Luigi Critone, nato nel 1971, ha studiato arte a Roma prima di iscriversi alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze, e si è in seguito trasferito in Francia.
Ha disegnato i primi due volumi de La rose et la croix, scritti da N. Jarry e F. Richemond (Soleil). Quindi ha lavorato con Alain Ayroles su 7 missionnaires (Delcourt).
Sempre con Delcourt, ha realizzato l’adattamento del romanzo Je, François Villon di Jean Teulé, in tre volumi. È al lavoro per Dargaud sul nuovo ciclo di avventure de Lo Scorpione, popolarissima serie ambientata nella Roma del Settecento e in precedenza disegnata da Enrico Marini. Vive e lavora a Parigi.

Anteprima a Lucca Changes 2020: Aldobrando, un concerto disegnato

Venerdì 30 ottobre, ore 15.30 a Lucca, Auditorium Teatro San Girolamo

Una live performance d’eccezione per celebrare l’uscita italiana di Aldobrando: Luigi Critone disegnerà dal vivo i personaggi del fumetto sulle note dell’ensemble Concentus Lucensis (Linda Severi, Elisa Severi e Fabio Tricomi) e spazierà tra vari generi della musica del Medioevo. Ingresso su prenotazione. L’evento, in collaborazione con Pop 700 e Centro Studi Boccherini, sarà disponibile gratuitamente anche da casa tramite live streaming.

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su