Zyklus#1 (Ninomiya, Katagiri)

Il rapporto intimo tra un musicista e il suo strumento antropomorfo

Zyklus#1 (Ninomiya, Katagiri)Petruska è un automa musicale, un organo senziente impossibilitato a suonare per un difetto di fabbricazione. Risvegliatasi lontana dal suo padrone in una stanza sconosciuta, nell’abitazione di Rentaro, un musicista che ha abbandonato le sette note per costruire carillon.
Il manga di Ikumi Katagiri e Ai Ninomiya gioca sull’identificazione tra l’anima dello strumentista e la partitura musicale che può rivelarsi compiutamente solo se si realizza un totale affiatamento tra l’esecutore ed il suo strumento, metafora caricata di un evidente doppio senso sessuale.
Disegnato con un tratto sottile e delicato che ben sottolinea la grazia della protagonista, lo stile vira verso l’umoristico o il segno sporco e indefinito secondo le esigenze della sceneggiatura; proprio questi intermezzi comici rompono in maniera sgradevole la tensione drammatica della trama che perde di vista l’elemento di maggiore interesse del manga, l’umanizzazione degli strumenti musicali, e viene annacquata da siparietti il cui senso non è immediatamente comprensibile.

Abbiamo parlato di:
Zykus #1
Ai Ninomiya, Ikumi Katagiri
Traduzione di Andrea Maniscalco
RW GOEN, 2016
194 pagine, brossurato, bianco e nero – 5,95 €
ISBN: 9788867124510

Zyklus#1 (Ninomiya, Katagiri)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio