Wildstorm #33

Articolo aggiornato il 05/12/2015

di AA VV
, mar. 2006 – 96 pagg. col. spil. – 4,00euro
Che brutta fine ha fatto Wildstorm! Ai bei tempi era la miglior rivista supereroistica d’Italia, pubblicava serie di alto livello come Authority, e , e soprattutto era mensile. In tempi più recenti, la rivista ha diradato di molto le sue uscite, rovinando ai lettori italiani la lettura dell’ultimo ciclo di Authority. Negli ultimi mesi inoltre abbiamo assistito a riempitivi inutili (Authority: Kev), serie che stentano a decollare (The Intimates) o che non decollano mai (Global Frequency). Cosa rimane della vecchia Wildstorm? Sicuramente Planetary, serie cult degli ultimi anni, presente in questo numero con ben due storie: la prima parte del crossover Planetary/JLA, intrigante storia che ci presenta una versione deviata di Elijah e soci, e il numero 19 della serie regolare, forse uno dei più spettacolari (la scena finale è da brividi, e l’idea dell’astronave a propulsione di dati è geniale). Il resto del sommario è occupato dal terzo episodio di The Intimates, di Casey e Camuncoli, scialbo come i primi due, e dall’ottavo episodio di Global Frequency, che per una volta si rivela una piacevole lettura: Miranda Zero è scomparsa, e vari agenti dell’organizzazione si mobilitano per trovarla. Una bella storia corale ottimamente disegnata dal bravo . Un numero quindi insolitamente bello, quasi degno dei vecchi fasti. Forse ci sono ancora speranze per la cara vecchia Wildstorm

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio