Valerian: riprese film in Francia dopo modifiche a incentivi fiscali

Il governo francese modifica la legislazione sugli incentivi fiscali in campo cinematografico per permettere al film di Besson di essere girato in Francia. Tutti i dettagli nella news.

Come vi abbiamo riportato nella puntata di Nuvole di Celluloide di ieri, pare ormai confermato che le riprese di Valerian and the City of a Thousand Planets di  non si svolgeranno più in Ungheria come precedentemente programmato, ma in Francia.

Dopo le dichiarazioni polemiche del regista rilasciate nelle scorse settimane riguardanti la legislazione francese sugli incentivi fiscali, che impedivano al film di essere realizzato nel paese perché ritenuto un film straniero in quanto girato in lingua inglese, The Hollywood Reporter informa che, secondo i media, un emendamento speciale per gli incentivi fiscali in campo cinematografico è stato introdotto dai ministeri dell’Economia e della Cultura, desiderosi che il blockbuster resti in Francia.

EuropaCorp, la società di produzione di Besson, non ha commentato queste indiscrezioni, mentre non è ancora chiaro quanto grande sia stata la modifica agli incentivi per fare sì che la pellicola fosse ammissibile. In Ungheria, dove si sarebbe dovuta tenere la lavorazione, i crediti d’imposta per i film vanno dal 35 al 40%. Se la modifica proposta andrà in porto, la produzione potrebbe beneficiare di un massimo di 30 milioni di euro di risparmio.

Valerian: riprese film in Francia dopo modifiche a incentivi fiscali

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio