Tumorama #1 – Lo Sciopero dei Pusher

Lo Spazio Bianco è orgoglioso di ospitare Tumorama, il webcomics nato dalla fantasia di Pablo Cammello. Tumorboy è il protagonista di una comedy/sci-fi/horror esistenzialista.

Dopo le avventure della Iron Gang di Officina Infernale (Andrea Mozzato) e “Restiamo sdraiati qui per sempre” di Federico Chemello e Alberto Massaggia, autori appartenenti al Dayjob Studio, un altro grande wecomic approda sulle pagine de Lo Spazio Bianco. Parliamo di Tumorama del vulcanico autore .

Tumorama #1 - Lo Sciopero dei Pusher

La serie ha già avuto uno sbocco cartaceo autoprodotto a Lucca Comics 2015 sotto forma di anteprima, vincendo insieme allo stand di il premio come miglior autoproduzione. L’esordio in digitale è avvenuto sul sito www.tumorama.com con la prima di una serie di puntate autoconclusive.

La trama principale racconta la vita surreale di un ragazzo deforme ma dall’aspetto morbidoso, chiamato appunto Tumorboy, che vive in un monolocale di Mylano ( si, proprio con la ipsilon). La convivenza con i suoi strani coinquilini, l’isolamento, la sociopatia, la sperimentazione di stupefacenti e le strampalate avventure casalinghe sonoalcune delle tematiche che la serie affronta oscillando tra l’umorismo e una vena grottesca. In questo primo episodio Tumorboy e i suoi amici devonp scontrarsi con un problema esistenziale notevole: lo sciopero degli spacciatori.

 

TUMORAMA episodio 1 – Lo Sciopero dei Pusher

Tumorama #1 - Lo Sciopero dei Pusher Tumorama #1 - Lo Sciopero dei Pusher Tumorama #1 - Lo Sciopero dei Pusher Tumorama #1 - Lo Sciopero dei Pusher Tumorama #1 - Lo Sciopero dei Pusher Tumorama #1 - Lo Sciopero dei Pusher Tumorama #1 - Lo Sciopero dei Pusher Tumorama #1 - Lo Sciopero dei Pusher Tumorama #1 - Lo Sciopero dei Pusher Tumorama #1 - Lo Sciopero dei Pusher

Lo sciopero dei Pusher – Fine

PABLO CAMMELLO

Cammello è nato, vive a stento e sicuramente morirà, anche se non si sa mai. Divide la sua vita tra Lecco e Milano ed è membro fondatore del trio Infame Studio, composto oltre a lui da Spugna e Marco Caselli. Ama la psichedelia, la musica pesante con stile, i vini (anche quelli più economici). Nel 2015 comincia l’avventura di Tumorama che presenta a Lucca Comics & Games, dove vince il premio Gran Guinigi con Lucha Libre come miglior stand autoprodotto. Attualmente sta apprendendo a dipingere con i gomiti. Ogni tanto pubblica illustrazioni qua. (Qui sotto un ritratto dell’autore con prostitute)

Tumorama #1 - Lo Sciopero dei Pusher

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio