Tu lo leggi il mio blog (Bastien Vivès)

Da Bao Publishing, il nuovo volume della versione cartacea del blog di Bastien Vivès: divertimento assicurato.

Quanti sono i blog di cTu lo leggi il mio blog (Bastien Vivès)hi fa fumetti? Tanti? Troppi? Quante persone cercano di sbarcare il lunario sfruttando i potenti mezzi del web per mostrare al mondo il proprio talento? Tante? Troppe?
Con una buona dose di autoironia e uno stile grafico dal bianco e nero incisivo quanto il tono del volume stesso, in “Tu lo leggi il mio blog?”, – che nella blogosfera è perfettamente inserito – prosegue il filone esplorato con le precedenti raccolte di vignette tratte proprio dal proprio spazio online: “Questioni di cuore”, “L’importanza di chiamarlo fumetto”, “Family business” e “Fatality”.
In Italia come in Francia i blog dedicati alla nona arte prosperano: e proprio nella terra d’oltralpe, dichiara Vivès, non solo il mare magnum di giovani cerca di “ispirarsi” alle due principali correnti – Boulet per i maschi e Bagiou per le femmine – ma ci sono anche già festival dedicati al settore.
Caustico e sintetico, due doti che padroneggia a meraviglia e che sono la base ideale per il genere che ha tempi ritmici più vicini alla vignetta di satira che al fumetto vero e proprio, Vivès ama la provocazione e, fondamentalmente, si
diverte
. È questo l’evidente messaggio inviato dal suo gusto per l’esagerazione, per l’assurdo, per la presa in giro, che emerge dalla prima all’ultima vignetta delle storie che compongono il nuovo volume. Un prodotto non indispensabile, ma sicuramente piacevole.

Abbiamo parlato di:
Tu lo leggi il mio blog?
Bastien Vivès
Traduzione di Francesco Savino
, 2016
192 pagine, brossurato, bianco e nero – 9,90 €
ISBN: 978-88-6543-587-8

 

Tu lo leggi il mio blog (Bastien Vivès)

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio