Topolino Fluo Edition: tutte le facce di Enrico Faccini

Enrico Faccini è il nuovo protagonista della collana Panini sui migliori sceneggiatori Disney.
Articolo aggiornato il 20/12/2016

Topolino Fluo Edition: tutte le facce di Enrico Faccini è uno dei talenti comici di maggior spicco nel pantheon degli autori .
Le sue storie contengono spesso una componente surreale in grado di scatenare comicità tramite paradossi e concatenazione di elementi assurdi. È il motivo che spiega la sua predilezione per Paperoga, personaggio di per sé folle e sopra le righe, che Faccini ha saputo caratterizzare degnamente, specie in coppia con il cugino Paperino.
Grande conoscitore e appassionato della storia del fumetto Disney, l’autore ha sempre ben presente la lezione dei Maestri: attinge a Romano Scarpa, a Carl Barks e a Floyd Gottfredson. In particolare la produzione di strisce giornaliere disegnate da Gottfredson è il riferimento principale di Faccini per le sue storie con Topolino protagonista: l’irrazionale abbandona la componente più sguaiata e flirta con il genere gotico, con quelle inquietudini che possono scaturire da situazioni ambigue e diverse dalla norma che ricordano vagamente il meccanismo alla base di Ai confini della realtà (Twilight Zone). Un meccanismo narrativo spesso affrontato dal Mickey Mouse a fumetti anni ’30, in particolare nelle sceneggiature firmate da Bill Walsh.

Topolino Fluo Edition: tutte le facce di Enrico FacciniTopolino Fluo Edition – quinto volume della collana che celebra e omaggia i principali sceneggiatori Disney in attività – si presenta con una sgargiante tonalità giallo evidenziatore, particolarmente conforme alle atmosfere delle storie contenute.
Il tomo è diviso in quattro sezioni tematiche, corrispondenti ad altrettante importanti aree di attività nella carriera di Enrico Faccini: alle avventure di Paperi e a quelle dei Topi, seguono una serie di storie mute e una selezione di one-pages.

Nel primo segmento abbiamo ottimi esempi di come l’autore utilizzi il cast di Paperopoli.
In Paperino e il trattamento definitivo e in Gastone e il cugino dimenticato si approfondisce, non senza un pizzico di genuina cattiveria, il rapporto tra Donald Duck e il suo fortunato cugino: le personalità dei due soggetti rimangono fedeli alle loro caratteristiche fondanti, ma gli sviluppi delle trame riescono sempre a sorprendere il lettore con trovate inaspettate.
La prima delle due storie viene disegnata con gusto da che, nel pieno della sua maturità artistica di fine anni 2000, realizza tavole ancora più dinamiche della media, presentando un Gastone particolarmente riuscito e dei personaggi di contorno ben tratteggiati.
Topolino Fluo Edition: tutte le facce di Enrico FacciniPaperoga, attore-feticcio di Faccini, mette invece in luce il suo carattere stralunato in Paperoga e la gara di equitazione e Paperino, Paperoga e gli ultimi Bubalù. Le due storie, che strizzano l’occhio ai fan di lungo corso – Bubalù fa il verso a Balabù, rarissimo animale nella storia di Romano Scarpa Zio Paperone e l’ultimo Balabù (1960), mentre in La gara di equitazione compare l’imbroglione Tony Dinero, introdotto nella gottfredsoniana Topolino e Piedidolci, cavallo da corsa (1932-1933) – restituiscono un’immagine divertente e spigliata del personaggio col cappello a papalina, capace con la propria ingenuità di accollarsi un ippopotamo come animale domestico o di spalleggiare il cugino nella custodia di un gruppo di improbabili gatti.
Topolino Fluo Edition: tutte le facce di Enrico FacciniQueste storie sono tutte disegnate da Faccini stesso: l’autore si riserva spesso di disegnare le proprie sceneggiature per esprimere graficamente – tramite particolari espressioni o gag di un certo tipo – quanto avviene nel racconto, e un ottimo esempio è dato dalle storie mute, dove la comunicazione col lettore avviene esclusivamente tramite il disegno. Faccini utilizza questi racconti per premere maggiormente l’acceleratore sulla stravaganza e sull’umorismo slapstick, ed è probabile che solo la sua mano potesse rappresentare appieno situazioni al limite dell’assurdo come quelle proposte in Paperino e l’ultima goccia, nella quale il protagonista viene perseguitato da un getto d’acqua che esce dai luoghi più impensabili.
Topolino Fluo Edition: tutte le facce di Enrico FacciniPaperoga e la disfida canina, con cani che crescono a vista d’occhio e la relativa invidia di Paperoga, è in grado di divertire il lettore, che si trova però spiazzato arrivato all’ultima tavola, mentre Tutti al mare! appare addirittura come una metafora del contrappasso infernale, il tutto partendo da una situazione apparentemente innocua come una cabina sulla spiaggia, teatro di scene inspiegabili e fuori contesto.

Anche le one-pages vedono i Paperi al centro dell’attenzione, e Faccini come autore completo per curare al meglio i propri voli pindarici. Paperoga, Paperino, Zio Paperone, Archimede… nessuno si salva dall’ironia sagace del fumettista, che riesce a cogliere spunti interessanti per costruire gag fulminanti, in grado di divertire il lettore nel giro di poche, azzeccate vignette.

Topolino Fluo Edition: tutte le facce di Enrico FacciniIn queste storie il tratto di Enrico Faccini è pulito, netto e raffinato. Senza particolari fronzoli, riprende l’estetica semplice ed efficace del disegno di Carl Barks, dandole un piglio più moderno e curando particolarmente espressioni facciali e mimica del corpo, spesso basilari nel comunicare la comicità delle situazioni che i personaggi stanno vivendo. Grandi sorrisi, sguardi attoniti, silhouette che si deformano e altri accorgimenti di questo tipo rendono lo stile grafico dell’autore un tutt’uno con le sue sceneggiature.

Topolino Fluo Edition: tutte le facce di Enrico FacciniRisulta invece meno apprezzabile la sua matita al servizio dei personaggi di Topolinia. Per quanto non manchino echi gottfredsoniani, il Topolino di Faccini appare troppo squadrato nello sguardo e poco dinamico nel complesso. Minni soffre dello stesso problema, mentre Pippo e Gambadilegno godono di una rappresentazione più armonica.
Il pregio di queste avventure, dal punto di vista grafico, si riscontra però nelle atmosfere che l’artista infonde agli ambienti: il modo in cui vengono disegnate le stanze in cui si svolge l’azione e l’aria che il lettore sembra respirare sono in grado di calare pienamente nel racconto, trasmettendo in modo adeguato le emozioni in gioco.
Topolino Fluo Edition: tutte le facce di Enrico FacciniÈ il caso di Topolino e la vecchia Topington, dove il protagonista si confronta con una macchina da scrivere senziente e pericolosa, o di Topolino e la notte a Val Dormigliona, dove una vacanza di Topolino, Paperino e Pippo si trasforma in un delirio spaventoso per i tre, degno delle visioni di Alice nel Paese delle Meraviglie.
Il disegno è importante anche in Gambadilegno furfante troppo curioso, dove insieme al vecchio Pietro spiamo da una finestra – palese il riferimento cinematografico a La finestra sul cortile di Alfred Hitchcock – le agghiaccianti scene che avvengono nel palazzo di fronte al quale il criminale è appostato. In poche tavole il lettore vive un viaggio mentale allucinante in cui, pur sapendo che quanto si vede deve avere una spiegazione, si resta avvinti da quello che si intravede.
Topolino Fluo Edition: tutte le facce di Enrico FacciniTopolino e il dottor Tick-Tock si discosta leggermente dalle avventure precedenti, configurandosi più che altro come un giallo/thriller elaborato con gusto. Non per niente la storia è realizzata in collaborazione con , che la disegna, confermando l’affinità elettiva tra i due autori osservata anche in avventure come Topolino e il teatrino di Bambolier e Topolino e i 7 Boglins. L’indagine di Topolino ed Eta Beta su uno strano bambino porta i due in un centro di giovinezza e a scoprire l’esistenza di un congegno molto particolare: l’avventura è di stampa scarpiano, non solo per i personaggi coinvolti ma per il tenore del racconto e la qualità dello svolgimento.

Topolino Fluo Edition si completa con una sentita introduzione di Casty e con le introduzioni di Enrico Faccini alle quattro sezioni, invero più stringate e meno approfondite di quanto visto sul recente volume dedicato a Massimo Marconi, ma in grado di testimoniare la passione del fumettista per il suo lavoro e per i personaggi che muove su carta, non mancando di fornire anche alcuni dietro le quinte interessanti.
Simpatica, infine, la presenza di due tavole inedite realizzate in origine come introduzione a Topolino Platinum Edition e alcune pin-up disegnate in diverse occasioni, sempre venate di follia e umorismo.

Abbiamo parlato di:
Topolino Fluo Edition – Speciale Disney #70
Enrico Faccini, Giorgio Cavazzano, Casty
Disney-, giugno 2015
370 pagine, brossurato, colori – € 7,90
ISSN: 9 771123 884907 50070

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio