Top Ten 2013 – Andrea Plazzi

Articolo aggiornato il 03/11/2015

Top Ten 2013 – Andrea Plazzi

Traduttoresaggista e editor italiano, attivo in campo fumettistico per la Panini Comics, noto soprattutto per la sua consulenza per le opere di Leo Ortolani.

 

TOP TEN NOVITÀ

 

 CLASSIFICATO
LA VETTA DEGLI DEI VOL. 3 (JIRO TANIGUCHI – RIZZOLI LIZARD)Top Ten 2013 – Andrea Plazzi
Con Taniguchi è nata (e per ora si ferma qui) un’Epica a fumetti della Natura che si rinnova a ogni paesaggio, a ogni silenzio, a ogni primo piano di un personaggio posto di fronte a Forze Immense rappresentate con una suggestione che forse non ha precedenti nel disegno al tratto. Tanto per riscoprire l’acqua calda e per restituire un senso a un termine abusato: Maestro.

 CLASSIFICATO
CORPICINO (TUONO PETTINATO – GRRRZETIC)
A ogni nuovo lavoro Tuono Pettinato sposta un po’ più in alto l’asticella del “nuovo”. “Corpicino” mette i brividi e appena smettete di tremare forse trovate il tempo di domandarvi come sia possibile una così sorprendente commistione di toni e registri, che neanche Manu Larcenet. È già da mo’ che piove, ma non smette di Tuonare.

 CLASSIFICATO
UNASTORIA (GIPI – COCONINO PRESS)
Di quasi nulla di Gipi si può parlare in due righe. E allora parliamo degli acquerelli: finché Kirkman non fa una storia con Pratt redi-morto, avanti così.

 CLASSIFICATO
DKW (SERGIO PONCHIONE – COMMA 22)
Ditko-Kirby-Wood. Con un fumetto Ponchione va al cuore di quello che fa battere il cuore del fumetto americano. E alla fine si capisce perché si può togliere “americano”.

 CLASSIFICATO
ALEA METRON (GIUSEPPE PALUMBO – COMMA 22)
Palumbo potrebbe fare qualsiasi cosa, ma mai una volta che faciliti il compito ai recensori e ne approfitti un po’. Lui fa solo quello che non ha ancora fatto, sempre nell’ottica del maiale (del Fumetto non si butta nulla). Questo è un (video)gioco/percorso informativo/fumetto interattivo sull’origine del sistema bancario commissionato da Palazzo Strozzi. E su carta fa la sua porca – appunto – figura.

 CLASSIFICATO
POP ECONOMIX (DAVIDE PASCUTTI – BECCO GIALLO)
L’impianto giornalistico è impeccabile, la parte informativa pure. L’imprevedibilità di Pascutti – qualcuno conosce due suoi lavori nel medesimo stile? – in equilibrio a rischio tra eclettismo e dispersione, pende decisamente dalla parte del primo. Cartooning di classe.

 CLASSIFICATO
DRAKKA (FREDERICK BREMAUD, LORENZO DE FELICI – RENOIR)
Vampiri più o meno vivi, più o meno morti, mafiosi e mostri mai visti come piovesse. Un ritmo che, anche quello, era un po’ che non lo si vedeva sulla carta. E poi De Felici in stato di grazia: questo libro è disegnato splen-di-da-men-te.

 CLASSIFICATO
ELOISA DI MONTFORT (RICHARD MARAZANO, ALFONSO FONT – EDITORIALE COSMO)
Un bel baloccone di pagine in b/n, stampato bene, a prezzo bonelliano ma con tempi di lettura proporzionalmente doppi. Disegnato da Alfonso Font. Per leggere leggere leggere. Perché forse il Fumetto è solo questo / perenne amare la lettura / e non pentirsene.

 CLASSIFICATO
DONG XOAI, VIETNAM 1965 (JOE KUBERT – BAO PUB.)
Resoconto fittizio di una battaglia vera. E le perplessità di un’opera che col fumetto ha ormai da spartire il giusto: ma oltre ogni vizio di forma Joe Kubert vuol dire Leggibilità Totale. Non un testamento artistico (Kubert ha fatto di meglio e ha fatto di più) ma la testimonianza impressionante della Potenza del Disegno.

10° CLASSIFICATO
VENEZIA SKETCH TOUR (MENETTI, GRILLOTTI, LONGHI, DELLADIO, SPIANELLI- KLEINER FLUG)
Proposta per una T-shirt per la prossima Angoulême: “Les Italiens, ils le font mieux!”. Uno sketchbook di bravi autori, non tutti noti come altri meno grandi, e con l’ulteriore valore aggiunto di passione, motivazione, coinvolgimento. E Venezia non guasta, eh.

 

MENZIONE STORICA – RISTAMPE

 

 CLASSIFICATOTop Ten 2013 – Andrea Plazzi
LO SCONOSCIUTO RACCONTA 1975-1996 (MAGNUS – RIZZOLI LIZARD)
I motivi di questo volume sono tanti quante le sue pagine, ne scegliamo uno: finalmente disponibile al grande pubblico in un’edizione degna la storia “Una partita impegnativa”. Una lavoro anni luce avanti il suo tempo, uno dei tanti vertici di lucidità e qualità fumettistica di Magnus.

 CLASSIFICATO
SHERLOCK TIME (OESTERHELD, ALBERTO BRECCIA – COMMA 22)
Cruciale come ogni cosa di Breccia: prima di questa edizione, il classico Oscar Mondadori, un’introvabile raccolta della Imago (chi se la ricorda?) e poi? Imperdibile.

 CLASSIFICATO
SKY MASTERS OF THE SPACE FORCE VOL. 1 (JACK KIRBY, WALLY WOOD – RENOIR)
Uno dei lavori più curiosi e introvabili tra le migliaia e migliaia di Jack Kirby. E quelle chine di Wally Wood…

 

SAGGISTICA

 

1° CLASSIFICATO
LEZIONI DI FUMETTO: ZEROCALCARE (LAURA SCARPA – COMICOUT)
Top Ten 2013 – Andrea Plazzi
Basta che poi non si pensi di imparare a fare i fumetti come Zero senza essere Zero.

 CLASSIFICATO
TUTTI POSSONO FARE FUMETTI (GUD – TUNUÈ)
Godibilissimo. Ed è tutto vero.

 CLASSIFICATO
HUGO PRATT. LE LEZIONI PERDUTE (LAURA SCARPA – MONPRACEN)
Sorprendente che di Pratt si continuino a trovare inediti. Un libro importante.

 

WEBCOMIC

 

 CLASSIFICATOTop Ten 2013 – Andrea Plazzi
GUD.IT (DANIELE BONOMO)
http://www.gud.it/fumetto
Da piccolo Daniele “Gud” Bonomo è stato morso da Schulz, poi per fortuna se l’è scordato e riesce a essere di una naturalezza e di una spontaneità disarmanti. Sorprendente, per uno che insegna e SA come funziona il fumetto.

 CLASSIFICATO
MABELMORRI.IT (MABEL MORRI)
http://www.mabelmorri.it/
Mabel Morri ha il dono raro degli affabulatori: qualsiasi cosa racconti, noi la staremo ad ascoltare rapiti.

 CLASSIFICATO
www.sacroprofano.net/
SACRO/PROFANO pagina Facebook (MIRKA ANDOLFO)
Ma quanto fa SORRIDERE Mirka Andolfo?!

 

 

 

 

 

 

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio