Tony DePaul lascia la striscia di Phantom

L'erede di Lee Falk ai testi della striscia annuncia la fine del suo lavoro, in polemica con il King Features per una questione inerente i diritti cinematografici del personaggio.

Con un lungo post pubblicato pochi giorni fa, lo sceneggiatore Tony DePaul, che dal 1999 scrive la striscia di , ha annunciato che dallo scorso 17 maggio ha ufficialmente concluso il suo lavoro sulla serie, per una questione inerente i diritti cinematografici del personaggio creato da .

Il 17 maggio, un disaccordo sui diritti cinematografici ha fatto concludere la mia corsa come successore del grande Lee Falk, creatore e primo scrittore di Phantom. La questione è stata se le aziende a cui era stata concessa la licenza da Hearst/King Features potessero usare le mie storie e i miei personaggi in un film di Phantom. Senza un accordo non possono. Questa è la posizione che ho preso.

L’autore, che nel post ha spiegato di non avere un vero e proprio contratto con il King Features per scrivere la serie sui quotidiani, ha sostenuto che secondo lui chi ha acquisito i diritti cinematografici deve avere realizzato che, secondo l’attuale legge sul diritto d’autore, il suo “stato di non contratto” è un possibile ostacolo. DePaul sostiene che “in altre parole, Hearst/KFS ha venduto diritti di film che appartengono, in parte, a me”.

Nessun commento è stato finora diffuso dal King Features in merito alla vicenda. Attualmente, le strisce di Phantom continuano a comparire con in calce il nome di DePaul per quanto riguarda i testi. Nel maggio del 2014, il produttore Mark Gordon aveva annunciato di stare lavorando a un lungometraggio sull’Uomo Mascherato.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio