Le Storie #39 – Neogenesi (Ambrosini, Camagni)

In questo numero de Le Storie, Carlo Ambrosini parla della sfida definitiva per l’umanità.

Le Storie #39 - Neogenesi (Ambrosini, Camagni)Neogenesi parte come una storia di Christophe Bec: c’è la grandeur di un problema che riguarda il pianeta, l’analisi da parte della scienza ufficiale, approfondita, ma infruttuosa. I personaggi sono appassionati e intensi, ma quasi ininfluenti nello svolgersi delle vicende, come se il loro destino non gli appartenesse, il che li fa apparire come delle pedine nel gioco narrativo, facendo perdere empatia con loro.
L’idea di involuzione della specie ha interessanti risvolti filosofici e i conseguenti differenti approcci concettuali alla tragedia sono ben impostati da , qui in veste di sceneggiatore. La storia cresce bene fino a metà, poi, con la trasferta australiana dei protagonisti, liquida i percorsi in uno scontro che appare troppo sbrigativo. Due sono i finali proposti: il primo, coerente, si inserisce nell’irrimediabilità che pervade l’intera narrazione. Il secondo è uno sguardo su un futuro remoto che, lungi da dare un’ulteriore luce alla storia, sembra voler introdurre una cornice per il racconto, ma non riesce a svilupparla, per lo scarso numero di pagine a disposizione.

ha un tratto fluido, con frequenti ombreggiature simili ai chiaroscuri di Angelo Stano, e nei bei primi piani ricorda l’impostazione grafica dello stesso Ambrosini. Quando la storia si fa più dinamica, però, le tavole perdono in dettaglio, riducendo all’osso gli sfondi e semplificando troppo le fisionomie in movimento.

L’impressione che rimane, per Neogenesi, è che sia un buon albo doppio compattato in un singolo volume.

Abbiamo parlato di:
#39 – Neogenesi
Carlo Ambrosini, Giulio Camagni
, dicembre 2015
96 pagine, brossurato, bianco e nero – € 3,80

Le Storie #39 - Neogenesi (Ambrosini, Camagni)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio