Speciale Lo Spazio Stelle & Strisce: Best of 2015

Il 2015 volge al termine ed è tempo di bilanci (arbitrari). Ecco alcuni consigli su cosa recuperare della produzione statunitense del 2015.
Articolo aggiornato il 18/05/2017

Dopo un’interruzione di alcuni mesi torna la rubrica Lo Spazio USA con uno speciale dedicato al meglio della produzione statunitense del 2015. In questo caso, riporto alcune delle cose che più mi sono piaciute durante quest’anno, dichiarando fin da subito la discrezionalità della mia classifica.

Un anno molto ricco, questo 2015, che ha visto le ennesime ripartenze degli universi DC, con il crossover Convergence e l’interessante e caotica operazione DC You, e Marvel Comics, che con l’evento Secret Wars ha rimescolato le carte in tavola ed è intervenuta sulla continuity in maniera decisa con un’operazione ancora tutta da valutare.

Ancora una volta, ai vertici qualitativi della produzione statunitense si è affermata la Image Comics, a cui si è affiancata BOOM! Studios, che per i dieci anni di attività ha aumentato il parco testate, sia in numero che in qualità. Anche la Archie Comics ha deciso di rebootare il suo universo, affidando le sue testate a una serie di autori affermati (Mark Waid, , Chip Zdarsky) che ne hanno determinato il successo immediato. Anno importante per la Valiant, che ha consolidato il suo universo con autori e artisti di grande spessore, affidandosi in maniera decisiva al talento di Jeff Lemire e Matt Kindt.

Molto attivo anche il mercato indipendente e autoprodotto: accanto alla produzione di autori conosciuti (da Noah Van Sciver a Michael DeForge) si sono fatti largo molti giovani artisti che sono passati dalla pubblicazione sul Web a quella su carta, come ad esempio Sacred Hearts di Liz Suburbia o Nimona di Noelle Stevenson.

Detto questo, ecco alcuni titoli del 2015 che secondo me vale la pena recuperare, magari come regalo di buon auspicio per l’anno nuovo.

Serie o miniserie

The Wicked + The Divine di , , Jordie Bellaire (Image Comics)

La serie Image della premiata ditta Gillen-McKelvie-Bellaire continua ad alzare il tiro, creando una commistione suggestiva tra mitologia antica e moderna, arricchita da una mole enorme di citazioni pop.

Southern Bastards di e Jason Latour (Image Comics)

 

Jason Aaron si conferma il miglior sceneggiatore di storie sugli Stati Uniti contemporanei, realizzando insieme a Jason Latour una storia brutale e avvincente che sovverte gli equilibri e gli stereotipi legati alla rappresentazione del mondo rurale americano.

Saga di e Fiona Staples (Image Comics)

La serie di Brian K. Vaughan e Fiona Staples continua a stupire e ad arricchirsi di nuovi personaggi e situazioni che coinvolgono sempre di più il lettore, mantenendo la stessa qualità e freschezza dei primi numeri.

Island e 8house di AA.VV. (Image Comics)

Nati dalla mente del folle e geniale , i due antologici Image si sono dimostrati un pozzo inesauribile di idee, generate da un gruppo eterogeneo di autori e artisti, da grandi nomi fino agli esordienti.

The Sandman: Overture di e (Vertigo)

Lisergico, magico, poetico. Sarebbero tanti gli aggettivi per questa miniserie che riscopre le atmosfere di un capolavoro come Sandman raggiungendo nuove vette. Neil Gaiman e J.H. Williams III realizzano la miglior miniserie dell’anno.

Graphic Novel o Volumi Autoconclusivi

Nanjing: The Burning City, volume 1 di Ethan Young (Dark Horse)

 

Un racconto asciutto, preciso ma anche denso di emozioni che getta luce su un episodio poco trattato della storia orientale. Una storia avvincente arricchita da una grande accuratezza storica, che conferma il grande talento di Ethan Young, già candidato ai più importanti premi del fumetto statunitense.

Black River di Josh Simmons (Fantagraphics)

Josh Simmons ci guida in un futuro post apocalittico senza speranze, in un viaggio che affonda nella perversione umana e nei suoi incubi più reconditi. L’autore realizza un fumetto horror pieno di significati, un’analisi lucida di una società alla fine dei propri giorni.

Killing and Dying di (Drawn & Quarterly)

Attraverso sei storie ironiche e oscure, interconnesse tra loro, Adrian Tomine racconta la società contemporanea in maniera sensibile, profonda, attenta ai piccoli gesti quotidiani, dimostrandosi ancora una volta uno dei migliori narratori del fumetto statunitense.

Ristampe

The Complete Eightball di (Fantagraphics)

La raccolta completa di tutti i numeri della rivista seminale creata da Daniel Clowes, uno dei più importanti e celebrati autori del fumetto internazionale. Su queste pagine hanno esordito tutti i più famosi lavori dell’autore, oltre ad altre storie mai ristampate prima d’ora.

’s Bravo for Adventure di Alex Toth (IDW)

Tutte le peripezie dell’avventuriero Jesse Bravo, creato da Alex Toth, vengono riproposte in un sontuoso volume che celebra uno dei più grandi artisti del fumetto e dell’animazione mondiale. Oltre alle storie originali, sono presenti bozzetti, studi originali e alcune prove a colori che rendono il volume imperdibile.

 Autoproduzioni/Piccoli editori

Borb di Jason Little (Uncivilized Books)

Attraverso le classica struttura delle strips americane, Jason Little racconta la storia di Borb, un senzatetto alcolizzato che vive per le strade degli USA contemporanei. Crudele e divertente al tempo stesso, Borb è una satira ficcante della società moderna.

Moose di Max de Radiguès (Conundrum Press)

 

Conundrum Press raccoglie in volume il minicomic di Max de Radiguès (già pubblicato in Francia da Delacourt). Da una storia di bullismo e emarginazione, l’autore si muove a trattare temi universali come la paura, il potere e le conseguenze delle nostre scelte.

Infinite Bowman di Pat Aulisio (Hic+Hoc Publications)

Edizione definitiva dell’epopea spaziale di David Bowman: Pat Aulisio fa immergere (e perdere) il lettore in un viaggio lisergico e caotico, che trae ispirazione dall’immaginario fantascientifico kirbyano, declinandolo in chiave assurda, grottesca e a tratti trash.

Libri e saggi

Drawn and Quarterly: 25 Years of Contemporary Cartooning, Comics, and Graphic Novels di Tom Devlin

Un volume che celebra i 25 anni di una delle case editrici che ha sostenuto e fatto crescere il fumetto d’autore e indipendente negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Oltre 700 pagine di aneddoti, storie e bel fumetto. Da avere assolutamente.

Harvey Kurtzman: The Man Who Created MAD And Revolutionized Humor In America di Bill Schelly

Fantagraphics Books pubblica questa biografia preziosa e dettagliata, che getta luce sulla figura di Harvey Kurtzman, pioniere e rivoluzionario del fumetto umoristico statunitense, padre della nota rivista MAD che ancora oggi ospita i migliori artisti del mondo in questo campo.

The League of Regrettable Superheroes di Jon Morris

 

Un volume divertente e dettagliato che accompagna i lettori in un mondo nascosto e dimenticato, popolato da eroi ridicoli e assurdi che suscitano ilarità ma anche un senso di nostalgia per un mondo più ingenuo ma forse più genuino.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio