Simone Pontieri (Nigraz) immagina “Lo Spazio Bianco”

Simone Pontieri (Nigraz) immagina “Lo Spazio Bianco”
Cos’è “lo spazio bianco”? Com'è possibile riempirlo? La risposta a queste domande è affidata in questa puntata a Nigraz alias Simone Pontieri.

Quale concetto migliore per esaltare l’inventiva di un artista? Quale tema più liberamente interpretabile dello spazio bianco può esistere, a parte forse il suo opposto, l’oscurità?

Per questo abbiamo dato vita a uno spazio dove gli autori possano dare forma alle proprie idee e interpretazioni e, allo stesso tempo, a una piccola celebrazione del nostro sito, che intorno al concetto di “spazio bianco” è nato e che vedeva nel contorno vuoto delle vignette un non-luogo “dove i fumetti sono tutti uguali”.

Ospite di questa puntata è Simone Pontieri alias Nigraz con la sua illustrazione “White Zone”. Buona visione.

White Zone

Simone Pontieri (Nigraz) immagina "Lo Spazio Bianco"

Simone Pontieri

Nato ad Ancona nel 1979,  Simone Pontieri Aka Nigraz è illustratore e fumettista. Ha studiato presso la scuola del Libro di Urbino frequentando la classe di perfezionamento nella sezione di Animazione;  allievo del Maestro Giacinto Gaudenzi a concluso i suoi studi alla  Scuola Internazionale di Comics di Jesi.
Dopo una breve esperienza in teatro come scenografo lavorando anche per Dario Fo, tagliati i fondi alla cultura e trovatosi disoccupato  a iniziato a lavorare e lavora tutt’ora come concept Artist per videogiochi, storybordista per spot TV collaborando principalmente attraverso lo studio Dtales  di Milano con  grandi agenzie e aziende del panorama italico e internazionale, disegnando environment per  serie animate  (gamma studio, Rainbow), illustratore per libri didattici, e tutto quello che permette di campare nel bel paese.
Contemporaneamente ha iniziato ad affacciarsi al mondo del fumetto underground pubblicando storie brevi con Frigidaire, Lamette Comics, Collettivo Mensa, e altre piccole meravigliose realtà che campano di passione. E’ Co fondatore del Collettivo Ruvida assieme al disegnatore Pierz ed altri cari amici.   A fine 2016  infine è riuscito, dopo infiniti sforzi,  a pubblicare il  suo primo libro a  fumetti dal  titolo Guna assieme allo sceneggiatore  Giovanni Masi;  tema del libro i 10 mondi della dottrina Buddista edito da NPE. Ha pubblicato  per  Eli edizioni, Frigidaire,  Clementoni, Comma 22, NPE e qualche altra piccola realtà. Attualmente sta lavorando segretamente ad un paio di nuovi libri, è appassionato e pratica arti marziali, stregoneria e meditazione. Ha un figlio meraviglioso e  la notte spesso esce dal corpo.

Simone Pontieri (Nigraz) immagina "Lo Spazio Bianco"

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su